MXGP | Tony Cairoli: “Il prossimo anno lotterò per il decimo Mondiale”


Il nove volte campione del mondo di motocross Antonio Cairoli in un’intervista concessa in esclusiva a “Fanpage.it” ha raccontato della sua ultima stagione condizionata dal Covid-19 e da un problema al ginocchio “È stata  – ha affermato – una stagione difficile, molto intensa. Anche per le problematiche legate al Covid-19. Abbiamo dovuto fare anche 3-4 gare a settimana e quindi è stato veramente difficile, molto impegnativa dal punto di vista fisico. In più se ci aggiungi qualche problemino fisico come quello che ho io al ginocchio, non è stata per nulla facile. Soprattutto nel finale di stagione ho accusato un po’ il riacutizzarsi del problema e quindi ho dovuto mollare un po’ perdendo così il contatto con la vetta della classifica”.

Di questo grosso sforzo, ha spiegato il siciliano, ne ha risentito il ginocchio e da lì in poi è sempre peggiorato. Abbiamo cercato di mettere una toppa a questo problema ma, purtroppo, il carico dall’allenamento era troppo elevato in quel periodo e il ginocchio non ha retto”.

“Il proposito  per il prossimo anno – conclude Cairoli –  è quello di lottare ancora un volta per il Mondiale, di stare davanti e di vincere più gare possibili. Per quello che farò dopo invece ancora non ho deciso, però mi piacerebbe comunque rimanere nell’ambiente del motocross: magari aiutare i giovani talenti ad emergere. “Essere ancora in grado di lottare per il Mondiale ad un’età non più giovanissima (specialmente per il motocross che è uno sport molto logorante) non è una cosa così scontata. Non c’è nessun segreto in particolare. Credo che a fare la differenza siano la passione che ho per questo sport, la voglia di allenarmi sempre e il capire quali sono i miei limiti per non strafare e incappare negli infortuni”.