Promozione- Gescal, il ritorno di Maisano: “Siamo un grande gruppo, la salvezza è il nostro pensiero”


«Personalmente sono soddisfatto, due partite e due buone prestazioni, ma l’importante è fare bene per la squadra. Siamo un grande gruppo, possiamo ancora crescere e fare cose importanti». Parole di Andrea Maisano, portiere classe 1997, che dopo due stagioni lontano dai campi ha ricominciato dai colori biancoverdi del Gescal. Con pazienza ha lavorato per tornare in forma, poi, le contemporanee assenze degli altri portieri in rosa, lo hanno costretto ad accelerare i tempi e il ritorno tra i pali. Ma con lui il Gescal ha ottenuto 4 punti nei due derby contro Messana e Atletico Messina: «Ho ritrovato una società sempre molto organizzata. Mister Di Maria è un allenatore serio, molto esperto per la categoria e sa far crescere i ragazzi. Mister Ristagno è un grandissimo preparatore dei portieri, lo conosco da tanti anni ed è stato lui a creami portiere. Gli devo tanto, ma anche con gli altri ragazzi, Papale, Arrigo e Frisone, ho ottimi rapporti. Peccato per gli infortuni».

Dopo la pesante sconfitta contro la corazzata RoccAcquedolcese, i biancoverdi hanno saputo reagire nei due derby e, probabilmente, anche contro l’Atletico Messina avrebbero potuto ottenere qualcosa in più. Da un lato un rigore fallito, dall’altro, però, anche un gol annullato ai biancoazzurri: «Avremmo potuto anche vincere, ma poi abbiamo rischiato. Alla fine lo 0-0 può anche accontentare le due squadre. È andata così, dobbiamo pensare alla prossima partita e a conquistare una salvezza tranquilla, che è la nostra priorità».

Già sabato saranno in palio punti pesanti, con il Gescal che farà visita al Sinagra: «Andiamo a giocare su un campo difficile, contro una squadra tosta, da tanti anni in Promozione e conosce bene la categoria».