Zeman: “Importante giocare bene”. Esposito: “Quanta rabbia in quel gol”


Il Messina sfrutta le difficoltà del Corigliano ed è evidente, almeno oggi, che l’avvento del nuovo tecnico ha fatto uscire qualcosa in più dalla testa e dai piedi dei giocatori.

Lucide le dichiarazioni del tecnico del Messina,Karel Zeman ai microfoni di Radio Amore: “Era importante giocare bene, a me personalmente il risultato dà la possibilità di lavorare meglio. Bisogna dare più intensità alle partite, in generale gli errori sono tanti ed evitabili. Da una parte il fatto che siano tanti mi disturba ma ci si può lavorare, la prestazione mi è piaciuta, sopratutto sino al gol del Corigliano, poi un pò meno. Comunque, la squadra si è dimostrata più forte dell’avversario. La paura c’è stata ed era il momento che giocavamo meglio, sino al gol, poi siamo stati più saldi e più compatti anche se abbiamo cominciato ad alzare un pù troppo il pallone proprio per paura. 

In questi giorni abbiamo lavorato sull’intensità, anche se una preparazione di fondo avrebbe fatto meglio. Il loro problema atletico, a quanto dicono gli stessi giocatori, sembra sia quella del cambio passo, del cambio di velocità e lavoreremo su quello, questa è una cosa che dobbiamo acquisire di settimana in settimana.”

Al gol per la prima volta in questo campionato il bomber Esposito: “Finalmente, ho scaricato tutta la rabbia in quel gol. Il tecnico ha cercato di trasmetterci una mentalità più offensiva, ci ha ricordato che nel calcio il fine è fare il gol,  ci auguriamo che da qui parta una striscia di risultati utili.”