Cus Unime di nuovo al lavoro. Si riparte al gran completo


Finita la sosta, riprende a pieno regime l’attività del Cus Unime. Di nuovo in acqua la compagine
universitaria per preparare al meglio questi primi mesi del 2019 che si presentano piuttosto
complicati, a partire dalla prima gara casalinga in programma sabato prossimo contro una delle big
del torneo di Serie A2, la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, attualmente in seconda
posizione a pari punti proprio con i cussini.
Gialloblu che ripartono dalle certezze date dal bellissimo avvio di stagione (3 vittorie in 4 giornate
che hanno fruttato ben 9 punti) e che già dal prossimo turno di campionato potranno contare anche
su due importanti novità chiamate Cesare Russo e Davide Steardo, che finalmente si uniranno a
pieno regime al team allenato da Sergio Naccari. Certamente un bel regalo per il tecnico cussino
che, oltre a poter contare su due pedine molto importanti, potrà godere di una rosa più ampia per
affrontare al meglio questa seconda parte di A2: “Sono molto contento di poter avere finalmente a
disposizione questi due importanti giocatori. Sono sicuro che ci daranno una grossissima mano sia
dal punto di vista numerico ma, soprattutto, aumentando il valore qualitativo della squadra che,
comunque, sino a questo momento ha fatto un campionato strepitoso regalandoci delle belle
soddisfazioni. Ci aspettano dei mesi complicati: affrontiamo tutte le big del torneo e dovremo essere
bravi a saperci ma sono sicuro che i ragazzi sapranno affrontarli nella maniera giusta e potremo
raggiungere il nostro obiettivo salvezza senza particolari difficoltà”.
Di rientro dal Brasile, torna ad indossare la calottina del Cus Unime Cesare Russo, uno dei
protagonisti della splendida e storia cavalcata promozione della scorsa stagione: “Dal Brasile ho
seguito molto attentamente l’andamento della squadra ed ho visto un bel gruppo, che ancora deve
raggiungere il top della forma e che ha certamente ampi margini di miglioramento. Il bottino sino ad
ora è stato ottimo, ancora più importante perché arrivato con vittorie sulle dirette concorrenti per la
salvezza. Adesso dobbiamo guardare avanti con molta serenità ma anche con grande
determinazione: sarà interessante sfruttare al meglio il mio innesto e quello di Steardo anche
perchè la qualità sicuramente a questa squadra non manca e adesso è veramente completa anche
dal punto di vista numerico. Si tratta di un campionato molto complicato come si è vito dai risultati in
queste prime giornate: non ci sono assolutamente squadre materasso, cosi come abbiamo visto
con Crotone ed Arechi, squadre meno attrezzate ma che ci hanno fatto soffrire fino alla fine. Lo
stesso vale anche per la parte alta della classifica: ci sono tante ottime squadre composte da
giocatori di altissimo livello, con molti dei quali ho anche giocato ed ancora ora conservo un
bellissimo rapporto di amicizia. Anche per queste squadre, però, si è visto che non sarà per nulla
facile arrivare in testa alla fine. Sono molto contento, per questo, di tornare a giocare qua e non
vedo l’ora: le sfide mi piacciono e sono sicuro che ci divertiremo. Inoltre torno a giocare con Davide
Steardo e Filip Klikovac: due ex miei compagni ma soprattutto due grandissimi amici, motivo che mi
ha dato un’ulteriore spinta per prendere la decisione di rimettermi in gioco. Ma sono molto contento,
comunque, di ritrovare tutti i miei ex compagni e trovare la famiglia CUS, dal Presidente a tutto lo
staff. Ottime sensazioni, dunque, ma c’è poco tempo per festeggiare: già da sabato prossimo
massima concentrazione e determinazione per iniziare il nuovo anno nel migliore dei modi”