L’Atletico Messina vola in Promozione. Calatabiano battuto 2-1 al “Despar Stadium”


ATLETICO MESSINA-CITTA’ DI CALATABIANO 2-1

Marcatori: 27′ Sowe, 38′ st Loiacono (C), 12’pts (rig.) Libro

Atletico Messina: La Fauci, Lo Nostro, Insana, Sowe (14′ sts Naccari), Cucinotta, Bonsignore (9′ Sfameni), Nicocia (15′ st Gulletta) Calapaj, Libro, Bonanno, De Tommasi (19′ st Bonamonte – 31′ st Cenci). A disp.: Interdonato, Zagone, Belfiore, Pagliaro. All.: Naccari-Caminiti

Città di Calatabiano: Vecchio, Trimarchi, Benedetto (19′ st Leotta), Mileti S. (1′ st Sciacca), Barresi, Mannino L., Di Mauro (1′ sts D’Agati), Fatty, Lu Vito (13′ pts Mileti G.), Cantarella (24′ st El Alloui), Loiacono. A disp.: Guarneri, Lo Giudice, Mannino F. All.: Lu Vito

Arbitro: Galioto di Siracusa
Assistenti: Donzello e Tina di Siracusa
Ammoniti: Sowe (AM), La Fauci (AM), Nicocia (AM), Mileti S. (C), Fatty (C), Cantarella (C), Mannino L. (C), Di Mauro (C), Libro (AM)
Espulsi: 11′ st Insana (AM), 42′ st Trimarchi (C), 3′ sts D’Agati (C)

 

L’Atletico Messina al “Despar Stadium”  fa festa. Grazie al 2-1 sul Calatabiano ottiene il salto di categoria in Promozione. Nel corso della prima frazione di gioco partenza fulminea dell’Atletico che al 7′ con Sowe sfiora il gol del vantaggio. Al 12′ punizione di Cantarella, alla quale risponde prontamente l’estremo difensore La Fauci, che la alza sopra la traversa. Dodici minuti dopo arriva il vantaggio dei padroni di casa con Sowe, bravo a sfruttare l’assist di Calapaj, effettuato dopo una bella serpentina in mezzo agli avversari. Biancoazzurri vicini al raddoppio al 42′ ancora con Sowe, che su suggerimento di De Tommasi, impegna Vecchio, che si salva in angolo. Si va al riposo sul punteggio di 1-0.

All’11° della ripresa la prima svolta della gara: Insana trattiene Cantarella in area, rigore per gli ospiti ed espulsione per il difensore. Dal dischetto Cantarella si fa ipnotizzare da La Fauci che para evitando il gol degli ospiti. In realtà la rete viene solo rimandata, ed arriva al 38′ grazie a Loiacono,  che insacca sul secondo palo uno splendido cross da destra. L’Atletico reagisce, ed attacca a spron battuto,  trovando poco dopo con Sowe, il migliore in campo, la parità numerica, grazie a Trimarchi che stende l’incontenibile giocatore biancoazzurro, facendosi dunque espellere dal direttore di gara. I 90′ minuti regolamentari terminano però con il risultato di parità.

Nel primo tempo supplementare l’Atletico parte bene, sfiorando,   prima con Libro, poi con Calapaj, il gol del vantaggio, che comunque arriva al minuto 11′ con Libro, bravo ad insaccare il penalty concesso dal direttore di gara per un fallo ai danni dello stesso giocatore biancoazzurro.

Pronti via, nel secondo tempo supplementare il Calatabiano romane in nove, per un fallo di D’Agati, che vede protagonista ancora Sowe.  Il Città di Calatabiano si getta avanti ma l’Atletico Messina gestisce con tranquillità il prezioso 2-1. Al 16′, in pieno recupero, Vecchio nega il gol anche a Calapaj.

Termina 2-1, un risultato che permette così all’Atletico di fare festa per il meritato salto di categoria in Promozione.