Real Madrid. Il ritorno di Zizou


Un ritorno clamoroso. È ufficiale, Zinedine Zidane torna al Real Madrid, terzo allenatore della stagione dopo Julen Lopetegui, cacciato il 29 ottobre, e Santiago Solari, in attesa di essere licenziato.

A dare la notizia è stato Josep Pedrerol, direttore del Chiringuito e di Jugones, due trasmissioni tv, e giornalista vicinissimo a Florentino Pérez. L’annuncio è stato dato in pompa magna nel primo pomeriggio sul canale La Sexta e da lì da parte del resto della stampa sono partite una serie di chiamate che hanno ottenuto tutte la stessa risposta, la notizia è vera.

Ieri sera, dopo la sofferta vittoria a Valladolid Emilio Butragueno era andato a fare l’intervista di rito in televisione e non aveva confermato la continuità di Solari, definendolo uno “splendido professionista”, ma senza ratificarlo. Si sapeva che Solari aveva i giorni contati e che sarebbe rimasto in carica fino a quando il Madrid non avesse trovato un sostituto, cosa meno facile del previsto.

Nessun traghettatore alla vista, due i nomi sul tavolo, Zidane e Mourinho. Il primo sembrava avesse detto no, così hanno scritto in tanti qui a Madrid, a cominciare dal Pais in edicola questa mattina, sul secondo, partito in pole position, erano via via aumentati i dubbi legati al carattere, all’ambiente, ai recenti fallimenti, al pessimo rapporto con parte dello spogliatoio, a iniziare dal capitano Sergio Ramos.