Il Messina chiude la porta e prende un pareggio a Licata (video)


Ambiente abbastanza infuocato allo stadio “Dino Liotta” di Licata. Il Messina si presenta con una formazione abbastanza rivoluzionata, vista anche l’assenza di Sampietro e le non perfette condizioni di Cristiani. In porta Avella, in difesa i centrali sono Ungaro e Giordano che prende il posto di Bruno dirottato sulla fascia, centrocampo giovane con Saverino, Buono ed Ott Vale, in avanti Crucitti ed Orlando con Esposito centrale. Nel Licata sono tanti gli ex biancoscudati ed i messinesi, da Porcaro ad Assenzio, da Cannavò a Cassaro sino a Santino Biondo. Tifosi messinesi presenti anche a Licata.

Il Messina a Licata

LICATA-MESSINA 

Licata: Ingrassia, Mazzamuto, Maltese, Assenzio, Cannavò, Convitto (39′ st Gallon), Adeyemo, Porcaro, Diaby, Daniello, Ceesay (41′ Caternicchia). A disposizione: Pellegrino, Doda, Cassaro, Sangiorgio, Damico, Biondo, Lauria. All.G.Campanella

Messina: Avella, Bruno (22′ st Forte), Fragapane (39′ st Strumbo), Buono ( 46′ st Cristiani), Ungaro, Giordano, Ott Vale, Saverino, Esposito, Crucitti (41′ st Siclari), Orlando (45′ st Bonasera). A disposizione: Pozzi,  De Meio,  Capilli,  Coralli. All. P.Rando

Arbitro: Luca De Angeli di Milano

Assistenti: Matteo Ticani di Roma 2 e Andrea Zezza di Ostia Lido

Ammoniti: 19′ pt Buono, 21′ pt Ott Vale, 25′ pt Saverino, 13′ st Porcaro, 48′ st Assenzio ed Esposito

Angoli: 5 – 2

Recupero: 1′ – 5′

Cronaca: 4′ il Messina va alla conclusione dalla distanza, palla alta. 11′ angolo di Crucitti e Buono sul primo palo gira di testa la palla che da l’illusione del gol. 15′ Saverino imbeccato da Fragapane ma impatta male la sfera che arriva nelle mani di Ingrassia. 24′ occasione per il Licata con Assenzio servito in corridoio da Convitto, palla troppo angolata. 26′ ancora un occasione per Assenzio che in area si defila e manca lo specchio della porta. 30′ Licata vicino al vantaggio con un assist di Mazzamuto da rimessa laterale e Adeyemo a mancare la porta. Fase della gara in cui il Messina pensa a difendersi, con i tre centrocampisti su cui pesa già un’ammonizione. 40′ Ungaro rischia l’autogol con un retropassaggio di testa, palla in angolo. 41′ Mazzamuto con una diagonale evita che Orlando arrivi da solo davanti la porta. Il messinese Cannavò fa il diavolo in quattro ed ottiene un angolo. Finisce il primo tempo con le squadre in parità.

Riprende il secondo tempo ed al 2′ Saverino crea e Crucitti manca la porta di poco con Saverino che manca di poco la palla. Anche nella ripresa è il Messina a cominciare bene come nella prima frazione. 5′ Ungaro è bravo a bloccare una pericolosa azione del Licata. 6′ ci tenta Adeyemo ma non mette in difficoltà Avella. 10′ Cannavò in piena area ma il suo tiro è alto. 15′ contropiede del Licata, Convitto per Cannavò il cui tiro va oltre la traversa. 17′ ancora vicino al vantaggio i gialloblu con Cannavò che offre l’occasione ad Adeyemo che spreca. Al 22′ lascia il campo Bruno per infortunio ed entra Forte. 23′ Assenzio manca la porta da soli due metri mandando alto. 30′ Il Messina va in rete con il colpo di testa di Ott Vale su assist di Crucitti ma l’assistente di linea segnala un fuorigioco e l’arbitro annulla sulle proteste dei giocatori del Messina. 40′ Diaby dai venticinque metri, tra le braccia di Avella. 41′ tiro di Cannavò, para Avella. Messina sulle gambe, con Fragapane uscito per crampi, entra Strumbo. Il Messina non concede nulla sopratutto sui traversoni alti. Sono 5 i minuti di recupero. Il Messina manca un contropiede che poteva essere pericoloso. Nel Messina entrano prima Bonasera poi Cristiani, fuori Orlando e Buono. 49′ Avella manda in angolo su tiro di Daniello. Arriva il triplice fischio che decreta ilo pareggio tra le due squadre. Il Messina ha retto l’urto nel finale ma recrimina per il gol annullato e per un fallo di mani in area licatese che l’arbitro sembra non aver visto.

Ott Vale, suo il gol annullato al 40′ del secondo tempo