Il Gescal a Mistebianco perde la partita ma non la speranza


Al Gescal non riesce l’impresa contro il Città di Misterbianco, il quale vincendo contro i neroverdi si toglie dalla zona play-out e lascia il cerino acceso in mano proprio alla squadra del presidente Panarello. Al “Toruccio La Piana” di Misterbianco i ragazzi di Di Maria non rischiano molto ma dopo il gol dei padroni di casa non riescono a recuperare il pareggio che era a portata di mano.
Mister Di Maria si presenta in terra etnea senza gli squalificati Mangano, Zappalà e Trovato, recupera , invece, Minissale, uscito malconcio dopo la gara contro l’Academy San Filippo di sette giorni fa.

L’undici mandato in campo vedeva Patti, confermato in porta; in difesa Giordano, Bertuccelli, Lo Presti che si abbassa in difesa e De Salvo; a centrocampo trovano spazio Gaetano Florio, Nizzari e Paolo Marino; in avanti tridente formato da Cucinotta, Minissale e Angelo Florio. Etnei in maglia blu e calzoncini bianchi, ospiti con la classica maglia verde e calzoncini neri.

Giordano (Ph. Ali C.)

Nonostante la temperatura rigida,  parte forte il Città di Misterbianco che all’8’ trova subito il gol con Anthony Marino che con una zampata in area di rigore anticipa Patti e porta in vantaggio i suoi. Il Gescal cerca il gol del pareggio ma non riesce a creare particolari pericoli dalle parti di Celano, Città di Misterbianco che gioca solo di rimessa, Il primo tempo va via senza altri sussulti.
Il secondo tempo vede il Gescal va finalmente alla ricerca del pari. Al 7’, Nizzari solo davanti al portiere, lo salta, ma salva sulla linea Aiello con un intervento prodigioso. Al 9’ primo cambio per il Gescal: esce Cucinotta ed entra Fobert. Proprio Fobert ha l’occasione per pareggiare; al 17’, si libera di due avversari e, dal limite dell’area, tira ma il suo sinistro non è preciso e finisce sul fondo.

Un’occasione per il Gescal (Ph. Ali C.)

Al 27′ ancora Fobert ha sul destro l’occasione per pareggiare ma incespica sul pallone e l’azione si conclude con un nulla di fatto. Il Città di Misterbianco si limita a difendere il risultato e non sembra avere la forza di reagire. Di Maria ci prova in tutti i modi: entrano Francesco Marino e Emmi ma il fortino degli etnei regge bene. Al 43’, punizione dal limite dell’area per i messinesi. Sul pallone si presenta Minissale che centra in pieno il palo, pallone che arriva a Nizzari che, di testa, da due passi, non riesce a gonfiare la rete. Dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio del direttore di gara Roberto Morgante della sezione di Agrigento.
Al termine regna l’amarezza in casa neroverde, adesso servirà un’impresa contro la capolista Sporting Pedara.

Un salvataggio di Celano, portiere del città di Misterbianco (ph. Ali C.)

CITTA’ DI MISTERBIANCO-GESCAL 1-0

Marcatori: 8’ pt Marino A.

CITTA’ DI MISTERBIANCO: Celano, Aiello, Guglielmino (36’ st Baudo), Guerra, Riela, Murabito, Timpano (45’ st Spanò), Santapaola, Barbagallo, Di Stefano (40’ st Zappalà), Marino A. (24’ st Contarino). A disposizione: Saitta, Greco, Caronda, Caccia. All.: Francesco Insanguina (squalificato)

ASD GESCAL: Patti, Giordano (33’ st Emmi), De Salvo, Florio G., Bertuccelli, Lo Presti, Cucinotta (9’ st Fobert), Nizzari, Minissale, Marino P., Florio A. (19’ st Marino F.). A disposizione: Maisano, Supino, Macrì, Nocita. All.: Gaetano Di Maria.

Ammoniti: Guglielmino, Santapaola (CdM), Cucinotta (G)