Giro d’Italia 2019. A Orbetello vince Gaviria. Declassato Viviani. Classifica generale immutata


E’ stata ancora la Toscana a far da sfondo alla 3^ tappa del 102° Giro d’Italia di ciclismo, 220 chilometri che hanno collegato Vinci a Orbetello. Anche la Corsa Rosa ha onorato Leonardo da Vinci nel 500esimo anniversario della sua morte. Come già anticipato, volata doveva essere e volata è stata con Gaviria che si è imposto per decisione della giuria che ha declassato Viviani per un repentino cambio di direzione che ha stretto lungo le transenne Moschetti.

Non sono mancati i colpi di scena oltre quello finale. Ai -10 Km dall’arrivo foratura per Carapaz, ripartito grazie alla bici del compagno di squadra; ai -4 Km caduta al centro gruppo che ha coinvolto Battaglin, soccorso dallo staff medico prontamente giunto sul posto. A chiudere il podio Demare e Ackermann. Bene i big come Nibali, abili a stare sempre nelle prime posizioni ben protetti dai propri gregari.

Tanti comunque gli  azzurri nelle prime dieci posizioni con Giacomo Nizzolo quinto, Jakub Mareczko sesto, Davide Cimolai settimo e Manuel Belletti ottavo.

Di seguito l’ordine di arrivo dei primi cinque:

1 GAVIRIA Fernando UAE-Team Emirates
2 DÉMARE Arnaud Groupama – FDJ
3 ACKERMANN Pascal BORA – hansgrohe
4 MOSCHETTI Matteo Trek – Segafredo
5 NIZZOLO Giacomo Team Dimension Data

Invariata la classifica generale:

1 ROGLIČ Primož Team Jumbo-Visma 10:21:01
2 YATES Simon Mitchelton-Scott 0:19
3 NIBALI Vincenzo Bahrain Merida 0:23
4 LÓPEZ Miguel Ángel Astana Pro Team 0:28
5 DUMOULIN Tom Team Sunweb  0:28