Fc Messina | Costantino raggiante: “Partenza importante e ottima gestione”. Gomes sugli scudi: “3 punti fondamentali”


Con un’ottima prestazione in quel di Palmi, l’Fc Messina ha vinto e convinto e i punti in classifica sono diventati 4 dopo due giornate. Al termine del match emerge tanta soddisfazione dalle parole di Costantino, nonostante il solito inizio a spron battuto seguito dall’ennesimo (e giustificato) calo di intensità: “Abbiamo avuto una partenza importante e stavolta siamo riusciti a capitalizzare quello che abbiamo creato. Più che calo, la squadra è stata brava a gestire contro una squadra organizzata, cresciuta molto rispetto alla gara di Coppa. Poi, naturalmente, per gli avversari non è semplice recuperare dopo aver subito uno svantaggio così largo. Dobbiamo lavorare dal punto di vista fisico e tecnico tattico, però credo sia molto importante aver vinto bene e aver recuperato quanto perso settimana scorsa. Rispetto alla partita scorsa ho visto una squadra un po’ più matura. È disumano tenere quei ritmi per 90′ e poi i ragazzi in mezzo al campo sono riusciti a gestire, anche se si poteva palleggiare meglio. La Palmese è una buona squadra e abbiamo dovuto contenerli”.

Superba la prestazione di Aladje Gomes, autore di una tripletta: “Sappiamo che è un giocatore importante e ha fatto differenza per aver capitalizzato tutto quello che ha potuto, tranne nel secondo tempo quando ha mancato una palla gol. Più in generale sono contento di avere a disposizione anche i ragazzi che sono entrati come Miele, Carrozza, Bevis, Gabriele, Adamo. Ci hanno dato una grande mano e vanno considerati tutti come dei titolari”. Mancano ancora Melillo e Coria, segno che la rosa lascia molte alternative: “È una cosa positiva. Nella scorsa gara abbiamo finito con 7 under, che non vuol dire niente, anche se l’esperienza nel calcio è importante. Melillo e Coria sono due giocatori importantissimi e non vedo l’ora di averli a disposizione per utilizzarli”.

Sul Corigliano, prossimo avversario: “È una squadra costruita con intelligenza e gente di categoria. Non a caso è partita con 4 punti in due gare. Sappiamo di incontrare un avversario tosto, però per oggi ci godiamo la vittoria perché bisogna anche gioire. Da domani prepareremo la gara in modo scrupoloso”. Sugli obiettivi stagionali: “Con il rientro dei calciatori che finora non abbiamo avuto a disposizione la squadra cresce di livello numericamente e tecnicamente. Bisognerà essere bravi a sfruttare tutti nel miglior modo possibile, a tener bene gli equilibri. Perché è vero che rientreranno dei giocatori importanti, ma alla fine siamo 11 over, quindi rientriamo nella normalità. Penso che sarà un campionato importante. Ci aspettiamo di poter competere con le altre con la massima umiltà”.

L’esultanza di Aladje Gomes (ph. Marco Familiari)

Spazio alle prime parole da giallorosso del protagonista di giornata, Aladje Gomes: “È una partita che abbiamo preparato bene. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, anche se abbiamo tanto da migliorare perché nel secondo tempo siamo calati un po’ troppo”. Con il portoghese in campo è sembrata tutt’altra squadra, soprattutto per quel che riguarda il peso offensivo: “Stiamo lavorando bene con i giovani e anche con Dambros e Carbonaro che sono due esperti. Ci siamo capiti bene e abbiamo sfruttato le opportunità che ci sono capitate nel primo tempo”. Non c’è rammarico per aver mancato la chance per mettere a segno il quarto gol: “Sono contento per la tripletta, ma l’importante è che la squadra ha vinto. Abbiamo portato tre punti a casa che sono fondamentali, perché anche domenica abbiamo creato tanto ma poi non si è vinto”. Chiusura sul perché si trovi solo in quarta serie: “È un po’ complicato, ma sono qui adesso e penso a fare bene”.