Città di Messina, presentato mister Viola:”Ho trovato una squadra in salute”


Come preannunciato ieri tramite comunicato, la società SSD Città di Messina ha presentato, l’allenatore che dovrà guidarli alla salvezza, Franco Viola.

Questo il comunicato di ieri: “SSD Città di Messina comunica che alla conclusione della rifinitura della Prima Squadra, prevista per domani al “Despar Stadium” dalle ore 9:30 alle 11:00 circa, verrà presentato alla stampa il nuovo allenatore Sig.Franco Viola“.

Carico come non mai dunque, mister Viola si è presentato oggi in conferenza stampa, dimostrando con forza e decisione di aver le idee chiare sin da subito, nonostante il suo non facile esordio domani al Marullo-Despar Stadium contro la capolista Bari. Queste le sue parole in apertura, relative al momento della squadra ed all’avversario che incontreranno domani: “Ho trovato una squadra in salute, nonostante la battuta d’arresto contro il Rotonda che inevitabilmente condiziona a livello psicologico. I presupposti per riscattarsi ci sono tutti ed i ragazzi hanno la giusta voglia. Non esistono partite facili nel calcio, questo è chiaro. Il Bari è una grande squadra ma il Città di Messina ha la necessità di raccogliere punti contro chiunque, senza guardare al nome degli avversari o alla loro classifica. Il 4-3-3 è una delle soluzioni che valuterò” – il neo tecnico, poi, aggiungeva -: “Escludendo Bari e Turris, c’è molto equilibrio. Nessuno può considerarsi tranquillo sino al raggiungimento matematico dell’obiettivo. Noi ce la giocheremo fino alla fine in tal senso”.

Infine, Viola concludeva con un pensiero dedicato alla squadra e alla città, in particolar modo soffermandosi sul valore della rosa e sul tasto dolente inerente le strutture inadeguate presenti nella città peloritana: “Nessuno verrà bocciato a prescindere, ma una rosa così ampia porterà a delle inevitabili scelte. Conosco la bontà del settore giovanile ma adesso dobbiamo concentrarci con tutte le nostre forze sul raggiungimento della salvezza. I motivi dei cambiamenti su orari e impianto sono per lo più logistici. Valuteremo con la Società la soluzione migliore ma è evidente che la città tutta soffra la delicata situazione che vede la mancanza di strutture adeguate”.

Adesso, sarà il campo a determinare se la strada tracciata dal neo tecnico sarà quella giusta, quella cioè che porterà alla salvezza in campionato.