Basket D – Girone Arancio: stop Savio. La formazione di Pati subisce la prima sconfitta contro i calabresi della Stingers


BASKET, SERIE D – Il Domenico Savio arresta la sua corsa dopo le prime due vittorie stagionali su due gare disputate. La squadra Messinese paga anche le assenze causa infortunio di diversi giocatori, tra cui quella di Capitan Pati.
L’A.S.D. Domenico Savio non riesce a centrare il tris e si ferma dopo le prime due uscite trionfali della stagione. Al Palarussello di Messina la squadra dei Leoni subisce infatti la prima sconfitta in favore della Stingers, guidata in panchina da Carlo Sant’Ambrogio, la quale riesce a oltrepassare lo stretto con i due punti in tasca per la prima volta in questa annata.
La squadra di Coach Pati si presenta sul parquet non con il suo solito quintetto, complici le assenze di alcuni giocatori importanti tra le quali spicca ovviamente quella di Alessandro Pati, capitano della squadra e pedina fondamentale all’interno dello scacchiere gialloblù. La Stingers scende sul campo da gioco sicuramente in maniera più determinata rispetto alle precedenti gare e conduce sin da subito la gara, aprendo le danze con il canestro di Marco Maida da dentro l’area.
Il Savio prova a rispondere con diversi guizzi di Federico Caroé, che è stato comunque uno dei migliori della squadra in una serata non troppo brillante per il Savio.
Nelle prime due frazioni di gioco il Domenico Savio, nonostante il parziale non favorevole, riesce comunque a tenere testa ad una Stingers più propositiva che fino a questa partita aveva collezionato 0 punti su 4 disponibili, date le sconfitte occorse contro il Patti Basket e lo stesso Domenico Savio nella gara d’andata.    Dal terzo quarto in poi la Stingers, nonostante i ripetuti sbagli dalla lunetta che rappresentano ormai un canovaccio per l’intera stagione della compagine sin qui, prende il largo grazie alle giocate di Crupi e Sant’Ambrogio, quest’ultimo superato per punti individuali segnati durante la gara solo da Federico Caroé, che ne mette 26 a referto e si fa registrare ancora una volta come top scorer del match. Nell’ultimo quarto la gara é caratterizzata da un brutto episodio, con il gialloblù Davide Giglia che a seguito di un duro scontro di gioco resta a terra e ha bisogno delle cure dello staff medico. Escono acciaccati dal terreno di gioco anche Serafino e Pettina.
La gara termina sul punteggio di 81-71 e consegna la prima vittoria stagionale ai Calabroni, con il Domenico Savio che così viene adesso tallonato dalle altre due squadre nella classifica del minigirone, le quali sono sotto ormai soltanto di due distanze. Al temine della partita coach Pati si é dimostrato rammaricato vista la prestazione nettamente sottotono dei suoi: “Oggi la squadra sicuramente non è stata al suo solito. Abbiamo offerto una prestazione opaca, non difendendo come sappiamo fare e facendo girare male la palla durante le azioni offensive. Gli avversari sono stati bravi a correre e a segnare in contropiede.”
Da registrare in casa Savio l’esordio del numero 22 Trischitta, guardia classe 2005 canterano dei Leoni.
Prossimo appuntamento per la palla a due fissato per Giovedì 13 Maggio nell’ormai consueto scenario del Palarussello di Via Pietro Castelli, dove A.S.D. Domenico Savio e Patti Basket daranno vita alla prima giornata del calendario di ritorno del Girone Arancio della Serie D Siciliana, dopo lo slittamento della gara che doveva tenersi inizialmente giorno 1 Maggio presso la stessa sede.
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        STINGERS-DOMENICO SAVIO 83-73
•A.S.D. STINGERS COMI (C) 3; CRUPI 18; CENTOFANTI 13; MAIDA 18; SANT’AMBROGIO F. 21; PLUTINO 1; PANUCCIO 1; SANT’AMBROGIO P.; MCALONE ; MILLI ; CAMARA ;  SCORZA 8
•A.S.D. DOMENICO SAVIO PATI (C) N.E.; ARTO 11; CAROÈ F 26; FALLO ; SERAFINO 6; GERMANOTTA N.E.; GIGLIA 11; SORACI ; PETTINA 3; CARIANNI 3; CAROÉ M. 10; GILOTTI N.E.