Acr Messina | A Biancavilla colpo da capolista 1-2


Questa volta il Messina non sbaglia trasformandosi da bella farfalla, con il suo gioco spumeggiante, in un finale da formichina, conservando il risultato sino alla fine e lasciando al Biancavilla solo il rammarico. Infatti, nei minuti finali, la squadra di mister Novelli non disdegna il rinvio liberatorio per evitare la beffa stile Rotonda o Marina di Ragusa.

Vista l’indisponibilità di Sabatino ed Arcidiacono, il tecnico del Messina, inizialmente, cambia qualche pedina con l’inserimento necessario di Boskovic a sostituire lo squalificato Sabatino (presente al “Raiti” insieme all’infortunato Arcidiacono), rinforzando il centrocampo con l’inserimento degli over Vacca e Cristiani ai lati di Aliperta e riportando Cretella in avanti (buona la sua prova) accanto a Foggia ed al rinato Addessi.

Il Biancavilla, dal canto suo, cerca di ribattere con veloci contropiedi che mettono a dura prova il pacchetto difensivo biancoscudato che, dopo il vantaggio iniziale degli etnei, regge sino alla fine della contesa. Il Messina,invece, recuperava un numero imprecisato di palloni sulla trequarti, togliendo il fiato ai locali, raddoppiando e triplicando le marcature, limitando così quanto più possibile la ricerca delle ripartenze del Biancavilla.

La cronaca: al 9′ Biancavilla pericoloso in ripartenza con il servizio di Ancione per Khoris che fila dritto verso Caruso che ribatte miracolosamente in uscita.  All’11’ Giofrè scambia con Cretella, entra in area da sinistra e calcia in diagonale,  Genovese  blocca a terra in due tempi. Il Messina prende campo ed è pericoloso con Foggia. Al 14′ il Biancavilla passa in vantaggio. Guerriera dalla destra mette un cross basso e Khoris appoggia in rete in corsa. Il Messina cerca varianti ed Aliperta si scambia spesso con Cristiani. Al 21′ ancora un cross di Giofrè per Foggia che, dal secondo palo, fa sponda nell’area piccola, ma non non arriva nessun compagno per correggere in rete. Al 23′  Cristiani per Foggia che permette la botta di Addessi, ma il suo tiro sfiora solo il palo. Al 29′ il Messina arriva al pareggio con Addessi che mette in rete dopo un’azione confusa in area con i tiri prima di Cretella e poi di Vacca. Al 40′ Mazzeo entra duro su Cascione che deve ricorrere alle cure dei sanitari ma resta in campo. Sulla punizione Lomasto viene toccato da Porcaro, l’arbitra lascia giocare.

Nella ripresa gli etnei cambiano con Rabbeni per Khoris. Il Messina parte a testa bassa ed al 2′ Addessi dl limite con Genovese che allunga in calcio d’angolo. Al 10′ Vacca sfiora il gol con un colpo di testa sul corner di Cretella, che sfiora il secondo palo. All’11’ Santapaola  sfrutta un anticipo di Ferrante su Foggia e calcia da 25 metri, ma la la palla sbatte sulla traversa ed il Messina libera. Al 18′ il raddoppio con Carmine Cretella. Punizione dalla trequarti di Aliperta,  Lomasto  fa la torre sul secondo palo e rimette al centro dell’area piccola dove Cretella, sempre di testa, trova il buco, tra portiere e difensori, per mettere in rete. Il Messina continua ad attaccare, ma Foggia sbaglia la misura dell’ultimo passaggio verso Cretella.  Ennesimo recupero di Cristiani, Vacca calcia dal limite, ma in maniera imprecisa. Al 24′  Addessi fa tutto da solo sino al tiro che Genovese respinge in tuffo con difficoltà. Al 37′  il primo cambio per mister Novelli, con Lavrendi che prende il posto di Cristiani. 38′  Rabbeni sfugge sulla sinistra e calcia con potenza, ma Caruso con una mano devia sulla traversa, arriva Maimone che calcia ben oltre la traversa. Doppio cambio al 41′ con Manfrellotti e Bollino che prendono il posto di Foggia e Addessi. Cinque minuti di recupero. Al 46′ Crisci prende il posto di Cretella. Il Messina spezza il pressing degli avversari sino al triplice fischio del signor Bozzetto.

BIANCAVILLA – ACR MESSINA 1-2

 Marcatori: 14′ Khoris-29′ Addessi, 63′ Cretella.

IL TABELLINO:

BIANCAVILLA (4-2-3-1): Genovese; Lo Iacono, Porcaro, Ferrante, Mazzeo; Santapaola (68′ Montagno), Aprile (76′ Grasso); Guerriera (65′ Maimone), Catania (83′ Randis), Ancione; Khoris (46′ Rabbeni). A disp.: Amata, Mollica, Castiglia, Leonardi. All. Pidatella.

ACR MESSINA (4-3-2-1): Caruso; Cascione, Lomasto, Boskovic, Giofrè; Cristiani (82′ Lavrendi), Aliperta, Vacca; Addessi (86′ Bollino), Cretella (92′ Crisci); Foggia (86′ Manfrellotti). A disp.: Lai, Mazzone, Izzo, Bellopede, Polichetti. All. Novelli.

ARBITRO: Bozzetto di Bergamo (Chianese-Nicolò).

MARCATORI: 14′ Khoris, 29′ Addessi, 63′ Cretella.

NOTE: ammoniti Khoris, Porcaro, Giofrè.