Un Messina a due facce cede la vittoria ad una “furba” Cittanovese


Il Messina si presenta in campo dopo una settimana convulsa e con le porte chiuse ai tifosi. Qualche decina si attesta sulle colline che sovrastano lo stadio. Via Genevier e con Zappalà squalificato, Biagioni deve fare di necessità virtù e schierare un centrocampo tutto Under con Biondi, Bossa ed Amadio, oltre a Barbera posizionato sull’out difensivo sinistro. In porta Lourencon, davanti a lui Janse a destra e Ferrante e Sambinha centrali . In avanti Catalano, Marsullo ed Arcidiacono.

La cronaca: al 5′ passa in vantaggio la Cittanovese su azione di contropiede di Napolitano che crossa basso sul secondo palo dove Crucitti insacca indisturbato.

Il primo gol di Crucitti (Ph.Furrer)

19′ colpo di testa di Ferrante, salva in tuffo Cassalia. 30′ occasione per Arcidiacono che spreca con il tiro alto dal dischetto. 34′ punizione di Catalano ed ancora Ferrante di testa, palla alta. 49′ la Cittanovese raddoppia con la punizione di Crucitti dal limite.

La seconda rete di Crucitti su punizione (Ph.Furrer)

Nella ripresa il Messina in 2 minuti pareggia. Al 7′ Catalano crossa da sinistra e trova il tap-in sul secondo palo di Ferrante. All’8′ Catalano crossa dalla destra e Biondi sovrasta il proprio avversario di testa e di giustezza mette in rete.

Il pareggio di Biondi (Ph.Furrer)

15′ ancora Catalano sfiora il palo su punizione dal vertice sinistro dell’area. 20′ Messina in vantaggio, è  sempre Catalano su punizione dai 25 metri a trovare l’angolo dove Cassalia non arriva.  Al 22′ pareggia Crucitti che anticipa Lourencon sul primo palo su un cross rasoterra che sembrava innocuo. 28′ tiro di Arcidiacono di poco a lato.  Al 41′ il Messina resta in dieci per l’espulsione di Biondi sanzionato con il secondo cartellino giallo. 42′ sulla seguente punizione di Crucitti è Cianci, al centro dell’area piccola, a mettere in rete di testa. Al 46′ ancora in rete su palla da fermo la Cittanovese, sempre Crucitti batte una punizione dalla sinistra ed è Scoppetta, con la complicità di Lourencon che para ma si porta la palla in rete,  a siglare il 5 a 3. Finisce qui con la vittoria della Cittanovese. Resta il rammarico per un primo tempo da polli e per quel rigore non assegnato al Messina per l’evidente tirata di maglia a Sambiha nella ripresa, quando si era ancora  sul 3 a 3  con i biancoscudati ancora in 11.

MESSINA-CITTANOVESE 3-5

Marcatori: 5′ e 49′ Crucitti, 7′ st Ferrante, 8′ st Biondi, 20′ st Catalano, 42′ st Cianci, 46′ Scoppetta

Messina: Lourencon, Janse (12′ st Cocimano), Barbera, Biondi, Cande’, Ferrante, Arcidiacono, Bossa, Marzullo (33′ st Tedesco), Amadio, Catalano (42′ st Dascoli). A disp.: Meo, Carini,  Ba, Tedesco,  Traditi, Selvaggio. All. O.Biagioni

Cittanovese: Cassalia, Cianci, Pavigliani, Tomas (18′ st Scoppetta), Alfano, Villa, Postorino (18′ st Gioia), Trofo, Abayian, Crucitti, Napolitano (48 st D’Agostino). A disp.: Foti, Albanese, Touray, Ficara, Cataldi, Zeroual. All. D.Zito

Arbitro: Gianquinto sez. di Trapani

Assistenti: C. Pelosi di Ercolano e D. Maione di Nola

Ammoniti: Candè,Napolitano, Trofo, D’Agostino

Espulsioni: 41′ pt Biagioni, 41′ st Biondi

Angoli:  5 – 5

Recupero: 3′ – 5′