Acr Messina. Biagioni: “Ai ragazzi chiedo tranquillità, dobbiamo lavorare sulla testa”


Dopo quattro vittorie e tre pareggi, il Messina interrompe la striscia di imbattibilità   a Troina, formazione che in casa è una macchina da guerra, come dimostrano i dieci risultati utili conseguiti su undici match disputati. Dopo la risalita c’è da riflettere poichè, sono solo due i margini di vantaggio dalla zona playout.

A fine gara mister Biagioni, intervistato da “Radio Amore” ha affermato: “Abbiamo subito tanto e il Troina ha meritato la vittoria. Dobbiamo lavorare sulla testa, per preparare al meglio la partita di domenica prossima con la Nocerina, mancano quattro giornate dal termine e dobbiamo gestirli. Non eravamo al meglio della condizione, venivamo dalle fatiche della Coppa Italia e c’è stato poco tempo per preparare un match delicato come questo”.

Il tecnico parla anche dei fatti che hanno portato alle espulsioni: “Tutti i palloni erano spariti nel corso del secondo tempo e lo abbiamo fatto notare invano. Traditi aveva ricevuto un pugno in faccia e ha protestato. Siamo stati un po’ ingenui, dobbiamo ritrovarci anche da questo punto di vista”.