TENNIS OPEN. Caruso si arrende al primo turno. Ma resterà un giorno speciale

A Melbourne il siciliano sconfitto al primo turno dal tennista serbo  Kecmanovic n.78 in poco meno di 2 ore di gioco

Finisce così l’avventura di Salvatore Caruso agli Australian Open, sconfitto in tre set (4-6/2-6/1-6) da Miomir Kecmanovic n. 78 del ranking. Entrato in main draw dal lucky loser per l’esclusione di Novak Djokovic, il tennista di Avola approccia bene il match tenendo testa al serbo e nonostante vada subito sotto di un break nel primo set e 4-2 per l’avversario, riesce a pareggiare i conti prima di cedere 6-4. Nel secondo set, Kecmanovic sale di tono portandosi ben presto sul 4-1. Caruso strappa il servizio al serbo nel sesto gioco ma è costretto a cedere nuovamente il set per 6-2. All’inizio del terzo, il match rimane in equilibrio nei primi tre game, poi Kecmanovic accelera e complice qualche gratuito di troppo dell’avolese, chiude i conti con un netto 6-1. Per Salvatore adesso testa al prossimo torneo con l’obiettivo di scalare al più presto la classifica. In ogni caso per il Siciliano sono stati due giorni di grande emozione.