Pallanuoto A2 | Cus Unime fenomenale. Annientata a domicilio la corazzata Pescara (11-13)


Contro tutti i pronostici un Cus Unime spettacolare liquida in trasferta la big del torneo e strappa al Pescara tre punti pesantissimi per il futuro dei messinesi. I gialloblu giocano praticamente la partita perfetta: riescono a giocare alla pari con una delle regine del campionato, lottano con determinazione su ogni pallone, non si arrendono anche quando sono sotto ed alla fine piazzano il colpo di grazia nell’ultimo quarto con un break micidiale di 3-0 che vale prima il controsorpasso nei confronti degli abruzzesi e poi il +2 che fissa il risultato finale sul 13-11. Alla fine è festa per la formazione allenata da Mister Naccari: ottima la prova di tutto il collettivo che senza alcun timore reverenziale ha giocato a viso aperto contro la più blasonata compagine riuscendo a conquistare una vittoria stupenda.

Partita bella e spettacolare, giocata su ritmi altissimi e con continui cambi di scena. Il primo parziale di gioco è una festa del gol, con il Pescara che nel giro di poco si porta avanti di 2 (De Ioris e D’Aloisio). Eskert accorcia ma Di Fulvio sigla il nuovo +2. Il CUS non ci sta e con un 1-2 di Geloso ed Eskert trova il pari, mantenuto fino al primo intervallo perché alla rete di Giordano in superiorità risponde Vittorioso allo scadere. Il CUS è vivo ed in partita e non molla di un centimetro cosi, ad inizio di secondo parziale, arriva anche il doppio vantaggio con il giovanissimo Di Caro su rigore e con Eskert. Pescara ritrova l’equilibrio con la doppietta di Giordano ma prima del cambio vasca uno strepitoso Eskert sigla il momentaneo +1 ospite.

Terza frazione che inizia con il ribaltone del Pescara che prima pareggia con D’Aloisio e poi mette la testa avanti con Giordano. Vittorioso ingaggia una lotta personale con la difesa ospite e per due volte riesce a portare i suoi sul pari rispondendo anche al nuovo +1 siglato da D’Aloisio. Alla fine, però, prima dell’ultimo intervallo Di Fulvio riesce a trovare la sferzata vincente e porta i suoi sul 10-9. La partita è tiratissima, gli animi si scaldano e ne fa le spese Vittorioso che viene allontanato dall’acqua. Alla primissima azione dell’ultimo quarto Geloso riporta il risultato in equilibrio. Giordano realizza la quinta rete personale ma è il CUS adesso a dominare in acqua. I ragazzi allenati da Mister Naccari sembrano incontenibili e nel giro di poco piazzano un break di 3-0 (Giacoppo, Paratore e Runza) che affossa la corazzata di casa e porta gli ospiti su un 11-13 che rimarrà sino alla fine per la gioia incontenibile della squadra messinese.

 

Pescara – Cus Unime: 11-13  (4-4, 2-3, 4-2, 1-4)

Pescara: Volarevic, De Vincentiis, Laurenzi, Di Fulvio 2, De Ioris 1, Mancini, Giordano 5, Stanchi, Santarelli, D’Aloisio 3, Calcaterra, Micheletti, Molina RIos. All. Malara.

Cus Unime: Spampinato, D’Angelo, Eskert 4, Runza, Giacoppo 1, Geloso 2, Cusmano, Vittorioso 3, Andrè, Paratore 1, Di Caro 1, Lagonigro, Mariani. All. Naccari

Arbitri: Lombardo e Callini