Leonardi, presidente della Sicula Leonzio, interessato a rilevare il Messina? Un suo comunicato smentisce


Sembrava, secondo un’indiscrezione della Gazzetta dello Sport, che il presidente della Sicula Leonzio Giuseppe Leonardi fosse interessato ad un  eventuale approdo a Messina. Secondo quanto riportato dalla rosea, tra mail e qualche messaggio, la cosa pareva prendere forma: il numero uno del club lentinese si sarebbe incontrato a pranzo, il giorno di San Valentino, con il sindaco messinese Cateno De Luca, l’assessore Giuseppe Scattareggia e il consigliere comunale Rizzo, dove sarebbe stato dibattuto il tema del club. A rendere appetibile il progetto Messina, oltre alla piazza blasonata, anche l’annunciato bando di concessione pluriennale dello stadio San Filippo e delle aree circostanti, che potrebbero invogliare Leonardi a fare un investimento. Nel tardo pomeriggio di oggi però, proprio dall’Ufficio Stampa della società aretusea arrivava  il comunicato che smentiva categoricamente l’interessamento  del presidente Leonardi.

Questo il testo:

Giuseppe Leonardi, presidente della Sicula Leonzio, smentisce categoricamente ogni interesse nei confronti del Messina. C’è stato in effetti un pranzo, ma è stato un incontro di cortesia in cui si è discusso degli aspetti relativi alla convenzione che lega il Comune di Lentini e la Sicula Leonzio per la gestione dello stadio, visto che il Comune di Messina si appresta a varare un bando per la concessione del San Filippo. “Smentisco categoricamente l’interesse nei confronti del Messina, proseguo con il massimo dell’impegno la mia avventura a Lentini. La Sicula Leonzio è la mia creatura – spiega Leonardi – e io, come tutto il mio staff, in queste ore siamo concentrati solo sulla delicata partita di domani con la Paganese”.