Basket. Capo d’Orlando risponde presente al PalaSikeliArchivi, sconfitta Legnano 88-79


Capo d’Orlando – Legnano 88-79 (33-17; 51-40; 69-58)

Capo d’Orlando: Bruttini 14, Laganà, Parks 29, Mobio 4, Mei 5, Triche 23, Bellan 10, Galipò, Neri 3, Lucarelli. Coach: Marco Sodini.

Legnano: Raffa 23, Ballarin, Bianchi 5, Ferri 6, Bortolani 23, Coraini, Bozzetto 13, Berra 3, Corti, Serpilli 6. Coach: Alberto Mazzetti.

Terza vittoria casalinga in fila per  Capo d’Orlando, che al PalaSikeliArchivi regola Legnano con il punteggio di 88-79. La squadra di coach Sodini si riscatta prontamente dopo la sconfitta di Biella, giocando un ottimo primo quarto, chiuso sul 33-17. Nei successivi 30′ i biancoazzurri hanno amministrato il vantaggio ottenuto, oscillante tra un massimo di +17 del secondo quarto e un minimo di +5 dell’ultimo periodo, portando a casa meritatamente la posta in palio, contro una Legnano che comunque ha risposto presente e che ha lottato fino alla fine, nonostante l’assenza di Charles Thomas.

Top scorer dell’incontro Jordan Parks con 29 punti e 7 rimbalzi, con 13/24 dal campo. Doppia-doppia per Brandon Triche con 23 punti e 10 assist, conditi da 7 rimbalzi per un 35 di valutazione totale. Bene anche il capitano Davide Bruttini con 14 punti e Simone Bellan che ne segna 10, tutti nel primo periodo.

Ad aprire le danze è Bortolani con l’appoggio al tabellone, risponde Bellan con le stesse modalità e poi ancora Bortolani. Bruttini è preciso dalla media, Raffa tiene ancora i suoi avanti sul 4-6, ma con cinque punti di fila di Bellan, due di Bruttini e ancora Bellan, la compagine tirrenica va sul +6 (13-7). Bortolani prova a tenere attaccata Legnano con la tripla del -3, ma il duo Triche-Parks mette a segno un parziale di 10-0 che allontana i paladini sul 23-10. A sbloccare gli ospiti è Serpilli, ma il gioco da tre punti di Bruttini, seguito dal tap-in Mobio, dalla bomba Parks e dal contropiede concluso da Mei porta i paladini sul +17 (33-16). L’1/2 di Bozzetto dalla lunetta chiude il parziale sul 33-17.

Bianchi e Raffa aprono il secondo quarto riportando Legnano a 12 lunghezze di distanza. Bruttini sblocca il punteggio dei paladini dopo due minuti, ma Berra accorcia con la tripla, alla quale risponde subito Neri. Raffa tiene Legnano sul -12 (38-26), ma cinque punti di fila di Parks riportano Capo d’Orlando sul +17 (43-26). Alle triple di Bortolani e Raffa replica Triche, ma Legnano si riavvicina fino al -11 (47-36). A Bruttini risponde Serpilli, poi Parks ne mette due ed il 2/2 di Bozzetto dalla lunetta manda le squadre negli spogliatoi sul 51-40.

Il terzo parziale si apre con l’inchiodata di Parks su assist di Bruttini. Cinque punti di fila di Raffa riavvicinano Legnano sul -8 (53-45). Bruttini e Parks provano a tenere a distanza la compagine locale, ma l’inchiodata ad una mano di Bortolani tiene gli ospiti ancora sul -8 (59-51). I biancoazzurri provano a prendere nuovamente il largo con Triche e Mobio, poi Bianchi realizza dall’arco, ma quattro punti di Triche riportano Capo d’Orlando sul +13 (67-54). Serpilli e Ferri provano a riavvicinare Legnano, ma due punti di Parks chiudono il parziale sul 69-58.

In avvio di ultimo quarto Parks e Triche riportano i ragazzi i coach Sodini sul +15 (73-58) ma un break di 10-0 in favore di Legnano, fatto da una bomba di Raffa da 8 metri e da sette punti di fila di Bortolani riavvicinano gli ospiti fino al -5 (73-68) a 6’49” dalla fine. Coach Sodini chiama time-out e al rientro sono la tripla di Mei e due punti di Parks a riportare i paladini sulla doppia cifra di vantaggio (78-68). Quattro punti di fila di Bozzetto tengono ancora vive le speranze di Legnano , Parks inchioda in contropiede, Raffa tiene i suoi sul -6 (81-75), ma Triche e la bomba di Parks riportano Capo d’Orlando sul +11 (86-75). Bortolani scrive 23 sul suo tabellino personale, e l’1/2 ai liberi di Bruttini chiude la gara sul 88-79.

 

Redazione