VOLLEY A2. L’Akademia Messina sfiora l’impresa in casa della vice capolista. Montecchio fatica ma vince 3-2. Classifica

(In alto Montecchio-Messina-Roberto-Muliere-RMSport)

Va vicinissima all’impresa la Desi Shipping Akademia Messina che, contro ogni pronostico, mette paura alla seconda della classe e costringe l’Ipag Sorelle Ramonda Montecchio a sudare le proverbiali sette camicie per portare a casa il risultato, portando il match fino al tie break (l’ennesimo in questo torneo per il club caro al Presidente Costantino).

Alla fine, al Palaferroli di San Bonifacio, è 3-2 per la squadra di casa, ma alla truppa allenata da Coach Breviglieri va dato il merito di aver giocato una partita di grande carattere, contro un avversario di livello assoluto (che, però, perde in corso d’opera il libero Maggipinto), senza essersi scomposta anche dopo un primo parziale sottotono e portando a casa, alla fine, 1 punto che vale tanto.

Bene l’apporto di tutto il gruppo, con tutti gli elementi in squadra chiamati in causa dal Coach messinese (la prima volta in stagione che si verifica) e con belle risposte da parte di tutto il gruppo. Su tutte ottimo l’apporto di Silvia Pertens, che torna in doppia cifra siglando 14 punti e diversi ace importanti messi a segno.

Parte subito forte Montecchio che, dopo un primo tentativo di resistenza da parte di Akademia, riesce a prendere il largo portandosi fino al +7 (10-3). Le messinesi tentano di rimettersi in carreggiata ma la squadra di casa gestisce l’ampio margine e, poco alla volta, continua ad allungare nel punteggio, fino a conquistare agevolmente il primo set (25-9). Messina inizia in maniera ottima il secondo set ed allunga subito sul +5 (2-7). Le avversarie tentano di rimettersi in carreggiata ma la squadra ospite appare determinatissima e tiene a bada la formazione di casa, riuscendo anche ad allungare sul +7 (6-13). A metà set le giocatrici di Coach Sinibaldi alzano il ritmo e piazzano un break di 5-0 che riavvicina le due squadre nel punteggio ed anima la parte finale della frazione di gioco. Alla fine l’Ipag Ramonda le prova tutte per agganciare le ospiti ma, questa volta, Faraone e compagne giocano un’ottima pallavolo e con grande carattere pareggiano il conteggio dei set (22-25). Nella terza frazione parte subito forte Montecchio e costruisce un vantaggio di 3 punti che resiste per diverso tempo. Le peloritane non mollano e poco alla volta riescono a confezionare il pari, portandosi sull’8-8. L’Ipag Ramonda in diverse occasioni prova a scappare ma Akademia ci crede e riesce anche a trovare il prezioso sorpasso, allungano fino al +4. Le ragazze di casa, però, con grande tenacia si portano sotto di 1 ed impensieriscono le messinesi che, dal canto loro, appaiono in palla e conquistano anche il secondo importantissimo set (23-25). Nel quarto parziale Montecchio appare più convinta e parte subito bene, costruendo all’inizio un margine di 2/3 punti che resiste a lungo nella frazione. Messina riesce a riportarsi sotto ma ancora una volta la squadra di casa strappa ed allunga ulteriormente, portandosi fino ad un’agevole chiusura di set (25-18). Il quinto set è tutto da vivere: Messina gioca bene e riesce a strappare fino al +3, ma Montecchio non si scompone e ricuce il gap, riportando in equilibrio il risultato e dando vita ad un finale di gara al cardiopalma. Le due squadre si inseguono a vicenda fino a quando, però, la formazione di casa trova il break decisivo per annullare i tentativi di rimonta ospiti e portare a casa l’incontro.

Montecchio schiera nel sestetto iniziale la coppia Bartolucci-Mazzon nella diagonale palleggiatore-opposto, le schiacciatrici sono Angelina-Tanase, la coppia delle centrali è Barbazeni-Marconato, libero è il capitano Maggipinto. Starting  six consueto per Coach Breviglieri, che risponde con la coppia Muzi-Ebatombo nella diagonale palleggiatore-opposto, le schiacciatrici sono Martilotti e Pertens mentre le centrali sono Mearini e Composto. Libero Giorgia Faraone.

Nella prima fase del set la squadra di casa cerca subito di prendere in mano le redini del match e, pronti via, scappa sul 2-0, strappo ricucito dalle ospiti. Poi ci riprova e trova un break di 3-0 che vale un nuovo allungo per Montecchio, che si trasforma in un +4 grazie all’ace dell’Angelina (7-3 e primo time out speso da Coach Breviglieri). L’Ipag Ramonda non accenna a rallentare e ne piazza altri 3, costringendo ancora una volta la panchina della Desi Shipping a richiamare le sue in panchina, anche per interrompere l’ottimo turno al servizio di Angelina (10-3). La Ebatombo riesce ad interrompere il digiuno delle sue ma Montecchio, grazie anche ad una difesa molto precisa, tiene a debita distanza Muzi e compagne. Coach Breviglieri prova anche a mescolare le carte inserendo Catania, Silotto e Brandi, ma Montecchio appare più determinata e, grazie anche ad un’ottima fase di servizio che porta diversi ace, poco alla volta continua ad allungare fino alla conquista del primo set (25-9).

Messina parte con la Catania nel sestetto iniziale del secondo set e comincia subito con il piglio giusto, con l’ace griffato da Silvia Pertens che regala alle sue il momentaneo 2-0. Montecchio risponde ma la Desi Shipping appare molto determinata in questo frangente e riesce anche ad allungare fino all’importante +5 (2-7) che costringe Coach Sinibaldi a spendere il suo primo time out del match. La risposta della formazione di casa è pronta ma le messinesi non alzano il piede dall’acceleratore e continuano ad allungare in maniera decisa, portandosi fino al +7 che determina il nuovo time out la panchina di casa (6-13). La mossa produce i risultati desiderati: l’ottimo servizio della Tanase mette in difficoltà la ricezione di Akademia e porta 3 punti di fila, costringendo Coach Breviglieri a richiamare le sue in panchina (9-13). L’Ipag Ramonda non molla e mette a segno altri 2 punti preziosi, avvicinandosi fino al -2 dalle ospiti (11-13). Adesso la partita si accende improvvisamente: Montecchio alza il ritmo ma le peloritane non vogliono cedere e con grande grinta si mantengono 2/3 punti sopra sulle avversarie. Il servizio della Barbazeni mette in crisi la difesa ospite e porta l’Ipag Ramonda sul -1, con Coach Breviglieri che spende subito il suo time out per interrompere la striscia positiva della squadra di casa (17-18). La francese in maglia Akademia alza il muro e dà il là ad un nuovo allungo ospite, con la Varaldo che piazza l’ace che vale il nuovo +3 per Messina, trasformato in +4 grazie alla diagonale in fast della Composto (19-23). Nella parte finale del set Tanase e compagne le provano tutte e si avvicinano anche pericolosamente alle avversarie, annullando loro sue set point. Le ospiti, però, non vogliono saperne di cedere e portano a casa il set con il finale di 22-25.

Nel terzo set Montecchio rompe l’equilibrio iniziale con un break di 3-0 e si porta sul 5-2. La Desi Shipping reagisce ma la formazione di casa riesce a contenere il tentativo di rimonta ospite, mantenendo le avversarie distanti di 2/3 lunghezze. L’ace della Pertens consegna il settimo punto alle sue e propizia la rimonta della formazione ospite, abile a crederci ed a portarsi fino all’8-8. Montecchio non ci sta ed in diverse occasioni prova a scappare ma Messina è viva e, dopo qualche tentativo, riesce finalmente a completare la rimonta ed a firmare anche il sorpasso che costringe Coach Sinibaldi a spendere il suo time out (13-14). Le peloritane non rallentano e vanno anche sul +2, prima che la Batolucci peschi il jolly dalla regia e rianimi le sue, che trovano subito dopo anche il pari (16-16). La partita è vivissima: l’importanza del set è altissima e nessuna delle due squadre in campo è disposta a cedere il passo alle avversarie. La Faraone dietro le prende tutte mentre davanti Akademia gioca con aggressività e, cosi, arriva il nuovo importante +2 ospite (16-18). Il nuovo ace della Pertens (oggi in grande spolvero soprattutto in battuta) vale il 20-17 per la Desi Shipping che costringe Coach Sinibaldi al time out (17-20). Ancora una volta, però, la numero 13 ospite piazza l’ace che regala il massimo vantaggio alle sue. L’Ipag Ramonda reagisce e ne fa 3 di fila (con un contestato fallo di invasione chiamato alla Composto) e si porta subito sotto, cosi Coach Breviglieri tenta di correre ai ripari e richiama le sue in panchina (20-21). Al rientro in campo Ambra Composto trova il punto del +2, ma è immediata la risposta della squadra di casa che si porta subito sotto. Ma Messina è viva e grintosissima: prima la Martilotti e poi la Mearini confezionano il ventiquattresimo punto per Akademia. Marconato ed Esposito annullano due set point alla Desi Shipping e si portano sotto di 1, cosi il Coach ospite spende il suo secondo time out (23-24) ed il risultato è quello desiderato: la Martilotti piazza una diagonale incontenibile e Messina fa 2-1 nel conteggio dei set (23-25).

La Varaldo, confermata nello starting six del quarto set, segna il punto del momentaneo vantaggio delle sue ad inizio frazione. Montecchio accelera e prima pareggia, poi si porta fino al +2 che, però, resiste per poco, con la Varaldo che sigla il 5-5. La squadra di casa trova di nuovo lo slancio e si porta fino al +4, costringendo Messina al time out (10-6). La mossa è quella giusta: prima la Varaldo e poi la Pertens accorciano le distanze, ma la squadra di casa riesce nuovamente a strappare, allungando fino al +6. La squadra di Coach Breviglieri tenta la rimonta e rosicchia 2 punti alle avversarie, determinando il time out della panchina di casa (18-14). Pertens e compagne continuano nel tentativo di rimettersi in partita ma l’Ipag Ramonda è decisa a chiudere i conti e, senza particolari difficoltà, allunga fino alla vittoria finale del set che comporta l’ennesimo tie break stagionale per Messina (25-18).

Messina parte subito bene nella quinta frazione: subito avanti, le ospiti dopo il pari delle padrone di casa riescono a portarsi fino al +2, costringendo Coach Sinibaldi a chiamare il time out (1-3). Akademia, però, non accenna a rallentare ed allunga sul +3 con Valentina Mearini. L’Ipag Ramonda reagisce e si porta fino al -1, ma Messina non si lascia intimorire e trova il nuovo +3 (3-6 e nuovo time out per la squadra di casa). Ancora una volta Montecchio trova la forza per reagire e, in quest’occasione, completa la rimonta (7-7), seguita dall’immediata risposta di Messina che rimette la testa avanti al cambio campo. Dopo diversi tentativi arriva il sorpasso per Montecchio, subito contenuto dal punto della Ebatombo. Ancora avanti la squadra di casa che, però, questa volta riesce anche ad andare sul +2, costringendo il Coach della Desi Shipping al time out (11-9) ottenendo il risultato sperato. Una Esposito in grande spolvero prima fa il +2 e poi sigla l’ace del 13-10 (time out per la panchina ospite). La squadra di casa non si ferma e mette a segno gli ultimi due punti che consegnano la vittoria finale a Montecchio (15-10).

Prima di partire, avrei messo la firma per fare un punto a Montecchio – questo il commento a fine partita da parte di Coach Breviglieri – Avevamo di fronte una squadra che rispettiamo molto e che ha ambizioni alte. Poi, per come si erano messe le cose, perché ci siamo portati in vantaggio di un set, un po’ di rammarico c’è. Ormai siamo abbonati al tie-break e diciamo che se arrivasse qualche vittoria, male non farebbe. Montecchio era partita forte e avremmo potuto demoralizzarci, ma abbiamo preso un po’ di coraggio e deciso di osare. Nel secondo set loro sono state meno aggressive e noi abbiamo sistemato qualche cosina. Nel terzo set siamo stati bravi in battuta e in attacco, perché con un muro così alto dell’avversario dovevamo cambiare gioco. Poi loro hanno vinto, ma torniamo dalla doppia trasferta vicentina soddisfatti, perché portiamo a casa due punti guadagnati”.

Ipag Sorelle Ramonda Montecchio – Desi Shipping Akademia Messina: 3-2 (25-9, 22-25, 23-25, 25-18, 15-10).


Ipag Sorelle Ramonda Montecchio: Maggipinto (C) 0, Biolo ne, Muraro ne, Cometti 3, Barbazeni 4, Bartolucci 7, Mazzon 22, Marconato 12, Malvicini 0, Angelina 23, Tanase 5, Esposito 6, Nardelli 0, Brandi M. 0.All. Sinibaldi, Ass. Fangareggi

Desi Shipping Akademia Messina: Varaldo 6, Catania 2, Ciancio 0, Composto 7, Martilotti 16, Mearini 4, Muzi 0, Brandi V. 0, Silotto 0, Pertens 14, Ebatombo 14, Faraone 0. All. Breviglieri, Ass. Ferrara

Arbitri: Fabrizio Giulietti e Andrea Galtieri, entrambi di Perugia

Set: 20’, 30’, 31’, 26’, 20’.