Cus Unime strepitoso! Supera in trasferta l’Acquachiara e ritrova le zone alte


Bellissima partita dei messinesi che ottengono tre punti importanti e conquistano la seconda vittoria
in trasferta in questo torneo. Partita di grinta e sacrificio dei gialloblu che ottengono la prima vittoria
del 2019 e riagganciano i piani alti in classifica. Sacco decisivo con una doppietta nel quarto
parziale.
È una grandissima botta di Sacco dalla distanza, a 3.12 dalla sirena finale, a permettere al Cus
Unime di violare la piscina di Santa Maria Capua Vetere e strappare tre punti pesanti ai padroni di
casa dell’Acquachiara ATI 2000. Il finale recita 7-6 in favore dei messinesi, risultato arrivato al
termine di una partita emozionante, ricca di colpi di scena e vissuta su ritmi altissimi per tuti e 4 i
periodi di gioco. Ottima la partita dei padroni di casa che, per surclassare la maggiore fisicità ed
esperienza dei messinesi, la mettono sul piano del dinamismo e del ritmo, mentre al centro
imbrigliano l’ex Klikovac con doppie e triple marcature. Ci mette del suo anche il numero 1 ospite
Rossa, sicuramente uno dei migliori in campo per i suoi che in molteplici occasioni tiene a galla i
partenopei. Alla fine, però, il CUS la spunta con una gara grintosissima e di carattere: tutta la rosa è
stata chiamata a scendere in acqua e tutti hanno dato un grande contributo per ottenere la vittoria
finale.
Parte bene la squadra allenata da Naccari, che dopo meno di un minuto va avanti con Parisi in
superiorità numerica. Reagisce bene l’Acquachiara e prima pareggia con Lanfranco M., poi trova
anche il sorpasso con Briganti. I padroni di casa riescono anche a trovare la rete del +2 grazie alla
rete di di Tozzi ma, a poco più di un minuto dalla prima sirena, Klikovac trova realizza la seconda
marcatura cussina sfruttando uno dei pochi palloni giovanili che arrivano dalle sue parti. Seconda
frazione dai ritmi ancora più intensi rispetto alla prima.Entrambe le squadre si affrontano a viso
aperto e salgono in cattedra gli estremi difensori delle due compagini che più volte si esibiscono in
intervento strepitosi. Bisognerà aspettare fino a pochi secondi dal cambio vasca per trovare la rete
di Sacco, utile a portare i cussini sul pari (3-3) ed a dare il là al sorpasso ospite, servito all’inizio
della terza frazione. Rapidissima controfuga degli universitari, Cusmano serve Steardo che con un
bel diagonale trafigge Rossa (3-4). Dura poco, però, il vantaggio del Cus perché Manuel Lanfranco
risponde immediatamente siglando la rete del 4-4. I peloritani non ci stanno e mettono sotto la
formazione di casa: toccherà a Rossa fare gli straordinari e salvare letteralmente il risultato con 3
parate superlative in successione che fermano i gialloblu, beffati nel loro momento migliore dalla
rete di Pasca che vale il nuovo sorpasso degli acquachiarini. Risponde subito Maiolino a 38 secondi
dal terzo intervallo ma ancora una volta Briganti sigla il nuovo +1 dei suoi con una rete a fil di sirena
(6-5). Sembra la rete che dovrebbe affossare psicologicamente gli ospiti ma i messinesi sfondano
un’ultima frazione superlativa e siglano il nuovo controsorpasso che vale la vittoria finale. Più volte
Rossa mette una pezza e salva il risultato ma alla fine nulla può su Sacco che per due volte va a
segno e permette alla compagine universitaria di siglare pareggio e nuovo sorpasso che vale il 7-6
con il quale si chiuderanno i giochi.
“Siamo molto soddisfatti di questi tre punti – questo il commento a caldo del tecnico gialloblu Sergio
Naccari – importanti sia per come sono arrivati, al termine di una partita molto intensa, sia perchè
ottenuto contro una nostra diretta rivale per la salvezza. Ancora non siamo al top ma,
ciononostante, la squadra cresce visibilmente partita dopo partita e la dimostrazione è stata questo
bellissimo ultimo tempo. Oggi sono scesi in acqua tutti i ragazzi ed hanno fatto del loro meglio,
offrendo un’ottima prestazione collettiva alla quale si aggiunge qualche prestazione oltre la media