Serie D | Il Messina soffre, rischia…ma vince e si prende i 3 punti


Non è stata una gran partita, tutt’altro, ma come dice Pasquale Rando “bisogna restare attaccato alle prime posizioni anche con i denti” e per farlo si devono prendere i 3 punti. La prima mezzora c’era una sorta di equilibrio tra le due squadre ma troppi gli errori in appoggio da parte biancoscudata e poca ricerca della conclusione. Dopo l’uscita di Marfella per infortunio gli equilibri sono sembrati rompersi ed il Messina è andato in affanno indebolito sulla fascia sinistra. L’unico a salvarsi in questo baillame è stato il portiere Avella che ha mantenuto la calma riuscendo a fermare le conclusioni a rete degli avanti calabresi che, dal canto loro, commettevano anche clamorosi errori nei contropiedi validi in partenza ma che, spesso, si perdevano nella parte finale. Il Messina insisteva molto con i cross dalla trequarti, facile preda della linea difensiva calabrese, quando sarebbe stato più logico, quanto predicava il Professore Scoglio, sopratutto al “suo” Vendittelli: “scendere sino alla linea di fondo campo e crossare cento volte.”

Il rigore respinto da Scuffia (Foto Paolo Furrer)

MESSINA-ROCCELLA 1-0

Marcatore: 41′ st Orlando

Messina: Avella, De Meio (5′ st Giordano), Marfella (27′ pt Barbera)” Saverino, Ungaro, Bruno, Ott Vale, Sampietro (1′ st Capilli) , Esposito (42′ st Fragapane), Crucitti, Siclari (23′ st Orlando). A disposizione: Pozzi,  Buono,  Bonasera, Coralli. All. P. Rando

Roccella: Scuffia, Faiello (44′ st Santaguida), Malerba, Cavallaro, Liviera Zugiani, La Gamba, Suraci (31′ st Di Franco), Osei (44′ st Scarano), Gomes, Sangare(16′ st Pascuzzi), Leveque (42′ st Leonardi). A disposizione: Commisso, Manganaro, Pascuzzi, Mbaye, Di Franco, Matozzo, Leonardi, Santaguida, Scarano. All. F. Galati

Arbitro: M. Barbieri di Campobasso

Assistenti: D. Castaldo di Frattamaggiore e A. Aletta di Avellino

Ammoniti: 24′ st Osei, 19′ st Ungaro

Recupero: 1′ – 4′

Angoli: 6 -2

Il mister incredulo (Foto Paolo Furrer)

La cronaca: Al 6′ Marfella penetra in area e va a terra, per l’arbitro è simulazione e mostra il giallo. 17′ il primo tiro verso una porta è del Roccella con Leveque che manda alto. Un minuto dopo Crucitti scodella la palla all’interno dell’area con Esposito che colpisce di testa e manda sulla traversa, mentre l’assistente segnala un fuorigioco. 23′ cross di De Meio dalla trequarti con Siclari che manda a lato di testa.27′ s’infortuna autonomamente Marfella sostituito da un “titubante” Barbera. 28′ proprio dal lato dell’esterno messinese entra in area Sangare che spara sul primo palo ed è bravo Avella a fermare la conclusione in due tempi. 33′ Suraci dal limite sinistro tenta il tiro a giro, palla che sfiora il palo. 43′ ancora Suraci arriva centralmente all’appuntamento con il cross ma manda alto. 44′  ancora un cross dalla trequarti, è Barbera che mette in area ed è bravo Esposito ad anticipare tutti e di testa indirizza verso la porta ma Scuffia salva in angolo. La prima frazione finisce con il Roccella proteso in avanti.

La parata di Scuffia sul tiro di Orlando (Foto Paolo Furrer)

Mister Rando manda in campo il giovane Capilli per Sampietro. 4′ girata a volo in area di Siclari, palla alta. Altra sostituzione nel Messina, fuori De Meio dentro Giordano con Bruno che si sposta sulla fascia.La squadra di Galati capisce che i biancoscudati sono in difficoltà ed all’entrata dagli spogliatoi cerca di aggredirla. Al 10 è sempre Suraci a tentare la via del gol, palla fuori. 11′ inaspettatamente il Messina ha la possibilità di passare in vantaggio quando l’arbitro decreta il calcio di rigore per fallo su Ott Vale che anticipa un difensore e viene steso. Sul dischetto si presenta Crucitti che si fa respingere la conclusione da Scuffia. 15′ il Roccella vicino al gol con Leveque che colpisce in pieno il palo. 16′ nel Roccella fuori Sangare dentro Pascuzzi. 18′ il più attivo è sempre Surace, para Avella. 19′ ammonito Ungaro.  20′ sempre Surace, manda vicino al palo. 23′ fuori Siclari dentro Orlando. 24′ ammonito Osei. 29′ il Roccella ancora vicino al gol, salva ancora Avella. 30′ contropiede del Messina, un tre contro due con Esposito che, invece di appoggiare a Crucitti, serve Orlando sulla sinistra che temporeggia, poi prova il tiro a giro e Scuffia manda in angolo.31′ fuori Suraci stremato dentro Di Franco. 36′ bordata da fuori di Crucitti su appoggio di Orlando e Scuffi si distende in tuffo alla sua sinistra, para e non non trattiene ma riprende la palla anticipando Orlando. 39′ Altro salvataggio di Avella. 41′ gol mancato, gol subito, cross di bruno rimpallo in area piccola tra un difensore ed Esposito con la palla che finisce dalle parti di Orlando che anticipa tutti e mette in rete. Messina in vantaggio.

La palla in rete su tocco di Orlando (foto Paolo Furrer)

42′ esce Esposito dentro Fragapane che prende il posto di Barbera. Ancora cambi per i calabresi, fuori Leveque dentro Leonardi e due minuti dopo fuori Faiello ed Osei, dentro Santaguida e Scarano. Il Messina contiene nei 4′ di recupero sino al triplice fischio di una vittoria sofferta, i tifosi, che avevano incoraggiato la squadra per tutta la gara, salutano i giocatori calabresi con un applauso mentre rimproverano i propri giocatori per la prestazione più che opaca.

Il saluto dei giocatori del Roccella alla Curva Sud (foto Paolo Furrer)