Rugby serie B. Il Messina vince 54-7 contro l’Arechi Salerno. Vittorie per l’under 16 e l’under 14


Rotonda vittoria del Messina rugby nella 17. giornata del campionato di serie B. Tornesi e compagni hanno battuto 54-7 l’Arechi Salerno al termine di una partita che ha visto gli ospiti onorare con grande impegno il campionato più di quanto dica il risultato. A 5 giornate dal termine, occorreva muovere la classifica e la squadra ha risposto con una vittoria cospicua che dà la giusta spinta al morale per lo sprint salvezza.
Per il Messina 2 mete di Alessio Solano, e una a testa di Giovanni Rizzo, Checco De Jean, Gianluca Mancini, Dario Spanò e 2 mete di punizione. 5 invece sono state le trasformazioni di Stefano Santilano. Per l’Arechi una meta per Ferrigno trasformata da Indennimeo.
Queste le formazioni:
Messina Rugby: De Jean, Mancini, Solano, Perri, Irrera, Santilano, Pidalà, Spanò, Miduri, Cucinotta, Fracassi, Tornesi, Durante I., Morabito, Rizzo. Durante D., Cariddi, Bellinvia, Longo, Arbuse, Privitera, Ouedraogo.
Arechi Salerno: Brindisi, Trasi, Finamore, Musella, Zizza, Cafasso, Ferrigno, Pastore, Prisco, Menicucci, Pierri, Battipaglia, Golino, Di Matteo. Caliendro, Lucia, Rocco, Somma, Cannoniero, Larada.
Arbitro: Paolo Schillirò.
Under 16
Importante successo della under 16 che batte 73-7 il Cas Reggio Calabria. La squadra di Titti Magnisi e Peppe Lucchese ha segnato 11 mete: 3 con Marco Solano e Anthony Amantia, 2 con Gioele Chiaia e una con Dennis Oriabure, Andrea Capone e Francesco Alibrandi. 9 sono state le trasformazioni di Marco Solano. Con questa vittoria Solano e compagni piazzano un importante break verso il titolo siciliano, già conquistato della under 18 oggi ferma per un turno di riposo.
Under 14
Una bella vittoria anche per i nostri giovani atleti dell’Under 14. I ragazzi allenati da Giuliana Campanella e Davide Previti hanno avuto ragione dei pari età reggini 28-21 al termine di un match tirato e combattuto che ha messo in evidenza la grande verve delle 2 squadre che non hanno lesinato impegno giocando a viso aperto per tutto il match.