Olimpiadi Tokyo | Nibali spera nella convocazione tra Campionato Italiano e Tour de France


Vincenzo Nibali spera nella convocazione per le Olimpiadi di Tokyo 2021. Lo squalo dello Stretto dopo un Giro d’Italia travagliato a causa di infortuni, malesseri fisici e un po’ di sfortuna, si gioca la carta della convocazione tra il Campionato Italiano e il Tour de France.

Il ciclista siciliano sembra entrato nella fase discendente di una carriera gloriosa, alla quale manca proprio una medaglia olimpica per entrare nella storia dello sport, non soltanto di quella del ciclismo. L’appuntamento per il Campionato Italiano è fissato per domenica 20 giugno e toccherà diverse regioni e località italiane. Il faro è l’Emilia Romagna che ospiterà le gare Elite con Imola e il suo circuito protagoniste.

Il CT Cassani non ha ancora scelto i nomi dei convocati per i Giochi giapponesi. Diversi i nomi in ballo, ben 8, stando alle parole del CT che scioglierà ogni dubbio dopo il Tour de France. Per Nibali sarà la nona partecipazione in carriera alla corsa a tappe più importante e prestigiosa al mondo. Vincenzo Nibali non dovrebbe correre per puntare alle posizioni nobili della classifica, ma dovrà soprattutto dimostrare di avere una buona gamba per le Olimpiadi.

Dopo la dolorosa caduta di Rio 2016, quando era lanciatissimo verso una medaglia (probabilmente d’oro), lo Squalo vuole salire sul palcoscenico dei cinque cerchi. Alla Grande Boucle  i compagni di squadra dello squalo dovrebbero essere il danese Mads Pedersen (Campione del Mondo 2019), l’olandese Bauke Mollema (uomo di classifica, reduce da un Giro d’Italia difficile), i belgi Edward Theuns e Jasper Stuyven.

La formazione della Trek-Segafredo è comunque ancora tutta da ufficializzare quando mancano 11 giorni alla Grande Corsa