LE PAGELLE – Cola a picco il Messina, gli ultimi ad abbandonare la nave i tifosi e Adorante.

Quarta sconfitta del Messina che ancora una volta mostra tutte le sue lacune e imbocca un tunnel pericolosissimo.

Il buon giorno si era visto dal mattino. Pochi i calciatori che contro la Fidelis Andria si salvano dal naufragio. Splendidi i pochi tifosi presenti sugli spalti.

Ecco le pagelle.

Lewandowski. In cassa tre reti, ma senza grandi colpe. Voto 6

Rondinella. Non commette grossi errori, ma non incide. Voto 5

Di Stefano. Corre molto, recupera alcuni palloni in fase difensiva. Manca in zona offensiva. Fra i meno peggio. Voto 5,5

Fazzi. La Fidelis Andria taglia la difesa come il burro. Dal centro arrivano tutti i goals. Svagato. Voto 4

Celic.  In difesa inguardabile e assente. Voto 4

Mikulic. Pur essendo un gigante non è presente in mezzo all’area. Legnoso. Voto 4

Simonetti. Perde numerosi palloni e ne recupera pochi. Dalla sua fascia nasce la terza rete. Voto 4,5

Damian. Regge per una trentina di minuti con i suoi passaggi corti. Al solito nervoso. Voto 5

Catania. Segna un gran gol e cerca di darsi da fare. Sbaglia diversi appoggi, ma ci prova. Voto 6

Adorante. Lotta e segna il sesto gol per una squadra che non lo supporta adeguatamente. Al solito torna indietro per recuperare palloni e per fare ripartire i compagni. Voto 6,5

Vukusic. Fatica a rendersi utile. Voto 4

Russo. Entra nella ripresa e con qualche buona iniziativa tenta di dare la sveglia, vanamente. Effettua un bel tiro al 48′ che finisce fuori di poco.  Non determinante. Voto 5,5

Balde. Una bella conclusione, un rigore reclamato, poi poco più. Voto 5,5

Konate. Non riesce a dare la scossa, affondando. Voto 4

Busatto. S. V.

Mister Capuano. Insiste con Fazzi al centro della difesa alleggerendo il centrocampo. Per il resto, Catania lo smentisce. Gioco inesistente. Voto 4

Tifosi. Sostengono la squadra dal primo all’ultimo minuto. Non sono tanti, ma sono impareggiabili. Voto 10

Mister Capuano si guarda intorno ma non trova risposte