L’Atletico Messina non molla. Buon pari a Calatabiano


Era la sfida più interessante di giornata quella che si giocava al “Comunale” di Calatabiano tra la squadra locale e l’Atletico Messina, compagini rispettivamente al  secondo e terzo posto in classifica nel girone D di Prima Categoria. La squadra allenata dai tecnici Naccari e Caminiti è riuscita a strappare un pareggio in campo esterno che conferma la continua crescita dei biancazzurri. Scesi in campo inizialmente con Fiorito tra i pali, Gulletta, Marchese, Bonsignore e Lo Nostro nel pacchetto difensivo, Calapaj, Bonanno, Nicocia a centrocampo ed il trio d’attacco con Libro, Pagliaro, De Tommasi, dopo aver subito il vantaggio del Città di Calatabiano in rete con Trefiletti, raggiungevano il pari con Pagliaro che trasformava il calcio di rigore accordato dal signor Lucini di Caltanissetta.

Gara, comunque, gagliarda quella della squadra di Capitan Bonanno con un primo tempo che vedeva in campo un’Atletico dominare ed inanellare svariate occasioni da rete, alcune mancate per imprecisione, altre sventate con ottimi interventi dal portiere Vecchio. Prima Calapaj con un rasoterra, poi De Tommasi si vedevano negare la gioia del gol  dal portiere avversario, in seguito anche Libro e Bonanno non riuscivano ad approfittare di due facili opportunità. E come accade spesso nel calcio, ad inizio di ripresa, alla prima occasione, è il Città di Calatabiano a passare in vantaggio con Trefiletti. La squadra messinese si ributta in avanti continuando a sfiorare la rete come quando Marchese, all’interno dell’area, sparava una bordata che faceva tremare la traversa della porta difesa da Vecchio. Gli etnei in contropiede mancavano il raddoppio quando Riccina colpiva i pali della porta di Fiorito. Fin quando al 23′ Nicocia trova il lancio per l’inserimento in area di Pagliaro che viene scaraventato a terra appena entrato in area, il direttore di gara decreta il calcio di rigore. Batte Pagliaro che sigla la rete del pari mandando la palla sotto l’incrocio alla destra di Vecchio. L’Atletico Messina ha l’opportunità di portarsi in vantaggio con Pagliaro, prima con una girata a volo e, successivamente, la punta biancazzurra sfugge centralmente alla difesa ma davanti al portiere locale spara forte consentendo la respinta dell’estremo difensore che salva la sua porta. Nel finale la squadra di Naccari rischia qualcosa quando resta in dieci uomini per l’espulsione di Marchese per doppia ammonizione, ma il risultato non cambia sino al triplice fischio del signor Lucini di Caltanissetta.

La squadra messinese mantiene, quindi, la terza posizione in solitudine irraggiungibile anche dopo le gare che si disputeranno domenica.

Città di Calatabiano-Atletico Messina 1-1

Marcatori: 7′ st Trefiletti, 23′ st Pagliaro (rig.)