Eccellenza/B | Cadono in trasferta Milazzo e Città di Sant’Agata. Risultati e Classifica


Allo stadio “Regionale” di Giarre il Città di S.Agata perde una gara che sembrava essere iniziata in discesa con il doppio vantaggio scaturito dopo la prima frazione di gioco. Nella ripresa, però, la squadra di casa ribalta il risultato e la squadra di mister Ferrara torna a mani vuote e vede allontanarsi la vetta della classifica con  il Ragusa che vince in trasferta e continua la sua cavalcata a punteggio pieno.

GIARRE 1946-CITTA’ DI SANT’AGATA 3-2

Marcatori: 36′ pt e 44′ pt Cicirello (CdS), 26′ st, 43′ st e 49′ Abate (G)

Giarre: Colonna, Spampinato (1′ st Aidala), Urso, Arena (19′ st Curcuruto), Pettinato, Trovato, Civiletti (1′ st Aleo), Capitao, Abate, Leotta, Giuffrida. A disp.: Colonna, Aidala, Maccarrone, Curcuruto, Aleo, Mirabella, Di Bella, Marrone, Tomarchio. All. G.Anastasi

Città di S.Agata: Mannino, Russo, Franchina, Conti, Giardina, Yoboua, Iraci, Calafiore, Cicirello, Concialdi, Genovese (21′ st Costa). A disp.: Ruggiero, Occhiuto, Zangara, Miano, Cambria, Di Bartolo, Costa, Crifò, Adamo. All.P.Ferrara

Arbitro: M.Buzzone di Enna

Assistenti: A. Di Paola di Catania e P.Vasques di Siracusa

Al 35′ il Sant’Agata va vicina al gol con un tiro dal vertice di Iraci che Colonna può solo deviare in angolo. Sull’angolo i gialli tirrenici passano, prima Russo di testa colpisce la traversa, sulla palla s’avventa Cicirello che, sempre di testa in tuffo, mette in rete. Al 44′ il raddoppio, discesa di Conti sulla fascia sinistra, cross verso il centro dell’area dove ancora Cicirello con una gran sforbiciata supera Colonna in volo che non arriva a fermare la gran conclusione del capitano del Città di S.Agata. Il primo tempo si chiude con il doppio vantaggio dei gialli di mister Ferrara. Nella ripresa il Giarre inserisce Aleo ed Aidala che sostituiscono Civiletti e Spampinato. Al 19′ dentro Curcuruto a posto di Arena sempre per i bianchi locali. Al 21′ la prima sostituzione per il Città di Sant’Agata, dentro Costa fuori Genovese.Al 26′ da una punizione per fallo su Urso arriva il gol del Giarre. Da una zolla vicina all’angolo batte Leotta, respinge corto la difesa ospite, palla rimessa di testa verso la porta dove Abate, da due passi, insacca. Sul “Regionale” piove incessantemente e la partita nel finale vede il ribaltone sempre con Abate che pareggia al 43’sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla destra, di testa svetta imperioso firmando il 2-2,  e regala la vittoria al Giarre al 49′ completando tripletta e remuntada.

Carlentini-1937 Milazzo

Sconfitta anche per il 1837 Milazzo che regge fino all’ottantanovesimo quando arriva la beffa con il gol si Saccullo. Si fa delicata la situazione dei mamertini che hanno solo 4 punti sulla zona play-out.

CARLENTINI-1937 MILAZZO 1-0

Marcatore: 44′ st Saccullo

Carlentini: Sanfilippo, Sgroi S., Carpinteri, Mangiameli, Spampinato, Spitaleri, Cunsolo, Petrullo T. (89’ Cannia), Saccullo, Sinatra, Petrullo G. (93’ Sgroi A.). All. Migneco

Milazzo: Rotella, Amante (51’ De Marco), Caldore, Di Stefano (77’ Di Vincenzo), Trigamo, Filistad, Cappello, Presti, Dezai, Carini (51’ Ginagò), Cava (88’ Pantano). All. Platania

Arbitro: Vazzano (Ct), 1^ Assistente Lunelio (Ct), 2^ Assistente Patanè (Ct)
Ammoniti: 45’ Spampinato (C), 60’ Presti (M)

Terza vittoria in campionato per il Carlentini. I biancoazzurri si impongono di misura sul Milazzo sotto una pioggia battente. Grande prova di carattere e grinta per gli undici di mister Migneco che, grazie a un gol allo scadere determinato da una indecisione in area peloritana, permette al Carlentini di allungare il proprio punteggio in classifica attestandosi a 11 punti. Partita per tutti i 90° minuti ricca di spunti da parte del Carlentini, più intraprendente in fase avanzata, al cospetto di un Milazzo più votato alla difensiva e pericolosa in alcuni frangenti di gara sotto porta la difesa dal rientrante Sanfilippo. La cronaca: Primo brivido e sussulto tra gli spalti al 3’ con un preciso colpo di testa di Saccullo di poco sopra la traversa. Al 16’ lo stesso Saccullo fa velo per l’instancabile Cunsolo che di prima intenzione impegna Rotella a terra. Manovra dei centrali Spitaleri, Petrullo T. e Sinatra, qust’ultimo al 19’ si incarica di battere una punizione dal limite, ma la barriera ospite ribatte. Ancora Carlentini in manovra ed ennesima punizione battuta questa volta da Mangiameli: la palla però sfiora di poco il palo. Reazione del Milazzo con Cava che si incunea tra due avversari al 41’, ma è braccato dai difensori locali. Un minuto dopo è ancora il Milazzo a rendersi pericoloso, prima con Cappello di testa, che manda la palla di poco alta e dopo, ad inizio di ripresa, è Carini che imita le gesta del compagno. Panchina biancoazzurra tutta in piedi al 51’ sul tiro secco di Petrullo G. che stampa la palla sulla traversa. Reparto avanzato locale che non demorde e continua a martellante con manovre offensive: Cunsolo al 61’, velocissima sulla fascia, chiama alla parata a terra Rotella. Proteste vibrate al 64’ da parte del Milazzo che recrimina un calcio di punizione in area del Carlentini per atterramento di Filistad, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Ultimi scampoli di gioco frenetico per entrambe le formazioni, ma è il Carlentini a chiudere il match con la rete di Saccullo allo scadere su azione propiziata da Spitaleri. (servizio di Francesco Giordano)

7^ giornata
Acicatena-Città di Rosolini sospesa nel primo tempo per maltempo (1-1)
Atletico Catania-Mascalucia San Pio X 0-0
Carlentini-Ssd Milazzo 1-0
Città di Scordia-Ragusa 0-1
Giarre-Città di S.Agata 3-2
Real Siracusa Belvedere-Paternò –  (mercoledì 30)     
Palazzolo-Santa Croce 2-0
Sporting Pedara-Enna 2-2

CLASSIFICA

Ragusa 21

Giarre 17

Paternò* e Città di Rosolini* 16

Città di S.Agata 15

Santa Croce 13

Carlentini 11

Real Siracusa* 9

Palazzolo e 1937 Milazzo 8

Mascalucia San Pio X 6

Acicatena* e Sporting Pedara 4

Atletico Catania ed Enna 1

Città di Scordia 0

  • squadre con una partita da recuperare