Calcio a 5 serie B | Buona gara della Siac, ma i tre punti vanno al Lamezia


Lamezia – Asd Siac 4 – 2 (1-1)

Ecosistem: Brandonisio, Caffarelli, De Masi, Deodato, Gerbasi, Iozzino, Monterosso, Montesanti, Morelli (K), Sacco, Scalese, Sperli

Siac: Centorrino L. Colavita A., Fede, Antonucci, Nicolosi, Farinella, Cubeta, Piccolo (K), D’Aleo, Moreira, Di Rosa, Venuto.

Marcatori: 1t 08’09” Antonucci (S), 11’03” Morelli (L), 2t 00’40” Morelli (L), 07’31” Montesanti (L), 12’16” Iozzino (L), 15’45” Moreira (S).

Amm: De Masi e Iozzino (L), Colavita, Fede, Piccolo, Nicolosi (S).

Buona gara della Siac, ma i tre punti vanno al Lamezia, che sostenuto da un caloroso pubblico, batte in rimonta i biancoazzurri. Gara agonisticamente accesa, giocata prevalentemente nella meta’ campo, con un arbitraggio “esagerato”, saranno ben 6 gli ammoniti alla fine, e che penalizza ancora una volta la squadra, che nonostante il gioco, le tante azioni prodotte e i maledetti pali, ben 4, non riesce a portare a casa la prima vittoria del suo campionato.

La partita si apre con Gervasi, che su schema di calcio d’angolo tira al volo all’angolino alto, ma trova la risposta di un sempre attento Centorrino. La Siac va al tiro tre volte consecutive con Moreira, Antonucci e con un doppio tiro Fede/Piccolo, ma non riesce a finalizzare. All’ 8 su un disimpegno errato in uscita, Antonucci ruba palla, si invola verso la porta,resiste ad un fallo, e in scivolata trafigge il portiere di casa, con un sinistro che vale l 1 a 0 per gli ospiti. Il Lamezia reagisce e dopo un tiro telecomandato di De Masi, trova un gran gol con Morelli, che trova l’angolino alto con un bolide che non lascia scampo ad un incolpevole Centorrino. Il primo tempo si chiude sull’ 1 a 1, non prima pero’ che Antonucci colpisca il palo.

La seconda frazione si apre con il Lamezia che segna subito dopo 40 secondi ancora una volta con Morelli. La partita si tiene viva su ritmi molto alti e dopo un tiro parato da Centorrino, è Montesanti che in contropiede fa 3 a 1. La Siac reagisce con Moreira che si gira bene ma il tiro va di poco a lato, e Antonucci che manda la palla a lato.
Ma il calcio è cosi. Anche se giochi bene, ma non segni vieni punito. E cosi Iozzino trova il gol con un bel sinistro al volo, che si infila nell’angolino basso per il 4 a 1.
D’Urso prova cosi la carta del 5 di movimento, che porta i suoi frutti, Colavita con una rapida serpentina destro/sinistro, salta un avversario nel lato corto del campo, e serve al centro Moreira che fa 4 a 2. La siac resta con il 5 in campo, e mette in difficoltà i Lametini, colpendo un altro palo, poco prima del fischio finale, che sancisce la fine del match sul 4 a 2.