Arti Marziali. Il “PalaMili” ha ospitato le gare di Embukai Interregionale di Shorinji Kempo


120 Kenshi (praticanti), il numero di atleti che ieri si sono dati appuntamento al “PalaMili” per le gare di Embukai Interregionale organizzate della Federazione Italiana Shorinji Kempo. Alle gare, riservate ai bambini fino ai 12 anni, hanno preso parte vari Branch (centri di pratica di Shorinji Kempo), tra i quali: Messina Est, Messina, Messina Nord, Tremestieri, Soprano, Duomo, Riviera Nord, Villafranca, Rometta, Villa S. Giovanni e Calispera

 

 

 

I giovani atleti si sono cimentati in tre tipologie di gare; Embu, forme prestabilite di combattimento in forma singola, coppia o gruppo alternano la pratica di combinazioni tecniche di Goho, ovvero difesa da calci, pugni, con schivate, parate e contrattacchi, alla pratica d

i combinazioni tecniche di Juho, ovvero difesa da prese, con svincoli, torsioni, proiezioni ed immobilizzazioni, Tanien, forma singola delle varie tecniche di attacco e difesa contro avversari immaginari e combattimenti liberi, Randori con protezioni.

Gli arbitri che hanno preso parte alla giornata guidati da Sensei Marchetti Riccardo, 7th Dan Junhashi, istruttore WSKO, istruttore UNITY, Esaminatore internazionale, appartengono alla Federazione Italiana Shorinji Kempo.