1° Categoria | Atletico Messina e Calatabiano si dividono la posta


Atletico Messina-Città di Calatabiano 0-0

Atletico Messina: La Fauci, Lo Nostro (11′ st Gulletta), Insana (43′ st Andò), Sowe, Cucinotta, Bonsignore, Nicocia (21′ st Cenci), Calapaj, Pagliaro (21′ st Libro), Bonanno (36′ st Sfameni), De Tommasi. A disposizione Interdonato, Zagone, Naccari, Bonamonte. Allenatore: Naccari-Caminiti

Città di Calatabiano: Vecchio, Riccina, Sciacca, Santoro, Barresi, Caltabiano, Cantarella, Fatty, Lu Vito, Rizzo (44′ st Mileti), Lo Iacono. A disposizione Guarneri, D’Agati, Silvestro, El Allaoui, Leotta.

Arbitro: Emanuele Orlandi di Siracusa

Ammoniti: Cucinotta (A), Lo Nostro (A), Bonsignore (A), Pagliaro (A), Cantarella (C), Riccina (C), Vecchio (C).
Espulso 33′ st Cantarella (C) per doppia ammonizione.

Si dividono la posta in palio Atletico Messina e Calatabiano. Al “Despar Stadium” termina a reti bianche dopo novanta minuti in cui le emozioni e il nervosismo non sono mancati. Nella prima frazione di gioco bisogna attendere undici minuti. Barresi prova su punizione ma trova la barriera che devia la sfera in corner. Cinque minuti dopo è De Tommasi a rendersi pericoloso ma la conclusione, senza convizione, termina abbondantemente alta. Al 36’arriva la prima vera occasione per i locali: Sowe appoggia di petto a Pagliaro, dal cuore dell’area il centravanti colpisce col destro e manda a lato di poco. Dopo un minuto di recupero si va al riposo sullo 0-0.

La ripresa sembra partire con altri ritmi. Dopo 6′ minuti la prima occasione gol con  Cantarella il cui tiro è bloccato da La Fauci. Alza il ritmo l’Atletico e Pagliaro al quarto d’ora di gara con un diagonale supera Vecchio ma Caltabiano, più pronto di tutti, salva sulla linea di porta.  L’Atletico cresce e su palla messa in mezzo da Calapaj, Cucinotta esalta i riflessi dell’estremo difensore che salva in corner. Al 33′ l’epissodio con cui il Calatabiano resta in dieci per un doppio giallo rifilato a Cantarella per proteste. Si gioca pochissimo, dall’espulsione in poi tante pause e gioco parecchio spezzettato. Dopo cinque minuti di recupero si decreta la fine della gara.

L’Atletico resta a +8 sulla compagine ospite . Per quanto riguarda playoff e promozione si deciderà tutto all’ultima giornata.