Messina: Il Picerno è squadra che subisce e segna poco


Quinta giornata di Serie C alle porte per il Messina che questa volta se la vedrà, sul neutro di Potenza, contro il Picerno, squadra neopromossa che in questo inizio di stagione ha mostrato grandissima solidità difensiva ma anche scarsa attitudine al goal nonostante un attacco da nomi del calibro di Reginaldo e Terranova lo scorso anno al Dattilo capocannoniere del torneo insieme a Ciro Foggia.

Per il Picerno fin qui appena 2 goal in 5 gare ufficiali, quattro di campionato ed una di Coppa Italia che hanno messo in luce una scarsità nella produzione offensiva per i lucani ma anche una solidità difensiva trovata con il passaggio alla difesa a 4 dopo l’esperimento in Coppa Italia alla prima uscita con la difesa a 3 fragile e bucata per ben 4 volte al Palermo. Il modulo preferito infatti per la squadra di mister Palo sembra essere questo con la difesa a quattro con davanti al portiere Albertazzi, Vanacore e Guerra come terzini mentre la coppia di centrali è un mix di esperienza con Ferrani e di gioventù con Allegretto, in vantaggio quest’ultimo sia su De Franco che su Garcia. A centrocampo il duo è tutto di esperienza con capitan Pitarresi, al quarto anno in Basilicata dopo l’esperienza all’Igea Virtus, ed il 38enne Dettori che potrebbe essere proprio l’anello debole dal punto di vista fisico e l’uomo da puntare per gli avanti biancoscudati che fanno della velocità il proprio fulcro di gioco. Per il resto numerosi come fra De Ciancio e Vivacqua, con quest’ultimo sarebbe 4-4-2 con l’altro esterno che sarà sicuramente Carrà, classe 2002 di proprietà dell’Atalanta dotato di grande velocità, oppure potrebbero giocare insieme dal primo minuti con Vivacqua che giocherebbe da “falso nueve” e De Ciancio che andrebbe a completare il terzetto dei centrocampisti. In avanti dubbi sulla presenza di Terranova mentre crescono le quotazioni di Reginaldo per vederlo dal primo minuto, un giocatore per cui non serve presentazione ed è il vero fulcro attorno a cui ruota l’attacco del Picerno, prova ne è l’assist per il primo goal stagionale in campionato che è valsa la prima vittoria ed i primi tre punti contro la Turris fuoricasa.