Il Messina perde a Rende 3-2 nonostante i gol di Aliperta (Video)


Messina in maglia bianca e calzoncini neri sul Lorenzon di Rende. Giornata piovosa e campo in pessime condizioni con molte chiazze senza erba. La pioggia è continua e non è facile rimanere in piedi. Il Messina paga dazio pur giocando la sua partita, mentre il Rende la mette sul gioco sporco e la vince

Al 4’ punizione dalla trequarti di Aliperta e colpo di testa di Foggia conil portiere che manda in angolo. 5’ tiro dal limite di Arcidiacono e Quintiero para in due tempi. 8’ colpo di testa di Piscopo che colpisce l’esterno della rete. Al 13’ il vantaggio inaspettato per il Rende. Lancio centrale per Gozzerini che anticipa Lai e mette in rete. 17’ tiro di Cristiani dai 25 metri e, para Quintiero. 19’ tiro di Cretella respinge il portiere, Foggia prende palla in area cerca di superare un avversario  e finisce in terra ma per l’arbitro è regolare. Al 21’ ancora il Messina vicino al gol ma Quintiero è presente e para su Cretella. 29’ il Messina va in rete con Arcidiacono ma Vacca che aveva suggerito il passaggio era in fuorigioco. 31’ conclusione di Lo Cascio, palla a lato. 41’ contropiede del Rende con Gozzerini fermato da Cristiani e nonostante il recupero di Sabatino, l’arbitro estrae il cartellino rosso al centrocampista.43’ Sulla punizione, la deviazione della barriera favorisce Garritano che centra l’angolo basso alla destra di Lai. Sono 3 i minuti di recupero concessi dall’arbitro.

Doppio cambio di Novelli nella ripresa, Manfrellotti e Crisci prendono il posto di Arcidiacono e Cretella. 1’ Palermo dai 25 metri scaglia un tiraccio, alto. Al 5’ Rende ancora in gol con Ferchichi con le proteste dei biancoscudati per la presunta posizione di fuorigioco, rivisto nelle immagini il dubbio sulla posizione di Ferchichi è forte. Al 9’ Aliperta trova il tiro giusto che s’insacca rasoterra alla sinistra del portiere. All’11 Aliperta su punizione da almeno 25 metri trova l’altro angolo e batte ancora Quintero. Conclusione a lato di Mazzone al 19’. 20’ punizione dai venti metri di Aliperta, respinge Quintero su Lomasto che viene abbattuto ma l’arbitro non interviene. 33’ ancora Quintero salva su colpo di testa di Foggia. 39’ Espulso Lomasto per un fallo a centrocampo. Nel Messina entra Bollino a posto di Vacca. Cinque minuti di recupero. 45’ testa di Ciro Foggia, palla di poco a lato. Il Messina cerca di spingere sino alla fine ma non riesce a recuperare il risultato sino al fischio finale di un mediocre Gandino di Alessandria.

 

 RENDE-MESSINA

Marcatori: 13’ Gozzerini, 43’ Garritano, 5’ st Ferchichi, 9’ st Aliperta, 11’ st Aliperta

Rende: Quintiero, Cassaro, Garritano (48’ st Novello G.), Piscopo, Ferchichi, Gozzerini (18’ st Palma), Brugnano, Palermo, Novello, Cipolla (34’ st Regnante), Lo Cascio. A disposizione: Palermo G., Regnante, Palma, Della Rocca, Riconosciuto, Brandi, Mosciaro, Novello, Mazzotta. All. T.Napoli

Messina: Lai, Cascione, Giofrè (4’ st Mazzone), Sabatino, Arcidiacono (1’ st Manfrellotti), Aliperta, Foggia, Vacca (43’ st Bollino), Lomasto, Cristiani, Cretella(1’ st Crisci). A disposizione: Manno, Bellopede, Saindou, Manfrellotti, Crisci, Izzo, Mazzone, Boskovic. All. R.Novelli

Arbitro: D.Gandino di Alessandria

Assistenti: Ayoub el Filali di Alessandria e Matteo Pinna di Pinerolo

Ammonizioni: Quintero, Novello, Palma

Espulsioni: 41′ pt Cristiani, 39’ st Lomasto

Angoli: 3- 6