Atl.Messina sabato a Calatabiano: sarà dura ma potrebbe essere anche bello


Certo non sarà facile la gara che sabato prossimo l’Atletico giocherà allo “Stadio Comunale” contro il Città di Calatabiano, non per nulla la squadra etnea occupa in classifica la seconda posizione dietro la capolista Valdinisi. Per gli uomini del presidente Barbera si presenta, però, l’occasione di riavvicinare proprio la squadra etnea che è distante solo 4 punti. Nell’ultimo turno di dicembre il Città di Calatabiano ha subito la seconda sconfitta in campionato prendendosi una bella scoppola proprio dal Valdinisi, con un 5 a 0 che non lasciava adito a dubbi, sopratutto sulla forza della Regina del campionato che, alla seconda giornata riuscì a battere in trasferta anche la squadra di Bonanno-Nicosia, oggi terza in classifica, con un sonoro 0 a 4.

Quindi, gara ad alta tensione quella tra Città di Calatabiano ed Atletico Messina con il Valdinisi che potrebbe ancora avvantaggiarsi sul duo che la insegue incontrando una più modesta Polisportiva Sant’Alessio e con l’ulteriore vantaggio di giocare la propria gara il giorno successivo a quello in cui si incontreranno le due reginette.

Intanto, la rosa dell’Atletico ha accolto l’arrivo del portiere 2001 Fabrizio Merlino, ex di Città di Messina e Villafranca Messana, e del  centrocampista colombiano, classe 2000, Jhon Jairo Rojan Mosquera. I tecnici Caminiti e Naccari potranno, dunque disporre di alternative valide in quasi tutti i ruoli e, siamo certi, l’esperienza, acquistata sui polverosi campi, dell’èx giocatore giallorosso tornerà utile in queste gare dove l’agonismo e la voglia di vincere spesso hanno la meglio sul bel gioco. Una vittoria in terra etnea aprirebbe scenari impensabili in passato.