Serie A, Inter-Udinese 1-0, decide un rigore di Icardi


Maurito salva i nerazzurri, col ‘cucchiaio’ manda ko i friulani. Spalletti respira grazie al capitano, esordio vincente per Marotta

Continua a mancare molto a questa Inter, a partire dalla tranquillità. Lo si vede a inizio ripresa, quando i nerazzurri si agitano e perdono le distanze, lasciando all’Udinese praterie in contropiede: Mandragora e ter Avest sprecano le occasioni per sbloccare. Spalletti ribalta il momento negativo giocandosi la carta Lautaro Martinez. Con l’argentino in campo l’Inter torna a spingere, colleziona calci d’angolo, ma la pericolosità passa sempre da Mauro Icardi, che al 21′ però tradisce, sprecando di testa da dentro l’area piccola. Il riscatto non tarda ad arrivare: su corner Fofana devia il pallone con la mano in area, Abisso non vede, ma viene richiamato al Var e concede il rigore.

Dal dischetto va così Icardi, che si inventa il cucchiaio decisivo, con la sfrontatezza dei campioni sfidando il momento più nero che azzurro con una magia da trascinatore. Le lacrime post-Champions del capitano e della moglie Wanda Nara si trasformano in baci e abbracci con anche le figlie al fischio finale, mentre in tribuna Marotta festeggiava con il presidente Zhang. Tre punti pesantissimi, che valgono il ritorno al successo dopo quattro partite ma soprattutto regalano una bella boccata di ossigeno a Luciano Spalletti. Il tecnico, dopo le critiche, azzecca i cambi e riparte: un anno fa la sconfitta con l’Udinese a metà dicembre aprì la crisi, ora la speranza è che la vittoria contro i friuliani possa chiuderla definitivamente.

Lascia un commento