MESSINA – Auteri “Vittoria importante”. Curiale “Tolto un peso enorme”

Ha parlato in conferenza stampa il tecnico del Messina Gaetano Auteri commentando positivamente la prima vittoria dei suoi, arrivata nella gara odierna contro il Giugliano. Decisivi i giocatori fin qui più discussi, da Konate che ha letteralmente salvato un goal sull’ex Piovaccari, a Balde che ha creato tantissimo soprattutto nel primo tempo. Su tutti ad esser stato decisivo è stato Curiale, criticato fin qui dalla piazza ma che ha risposto al meglio con il colpo di testa che ha regalato la prima gioia in campionato.

Non volevo squilibrare troppo tatticamente la squadra nelle scelte iniziali, serviva qualcosa in più sulle fasce. La gestione degli ultimi venti minuti non mi è piaciuta, abbiamo avuto delle situazioni per chiudere il match e non l’abbiamo sfruttate. Penso che sia subentrata della tensione, sembrava molto simile alla partita con la Viterbese quella di oggi. Il giudizio però nel complesso deve essere positivo, ci siamo spinti in avanti per squilibrare il loro assetto positivo e ci stava. Il nostro obiettivo è quello di salvare la categoria. La maturità nella gestione verrà, dobbiamo imparare cosa fare in determinate situazioni, soprattutto nelle scelte ma attraverso i risultati si cresce. Anche questa partita ci ha dimostrato che possiamo essere competitivi. Balde ha fatto bene ma può fare ancora di più, se trovasse il goal migliorerebbe ancora di più sotto l’aspetto mentale. Può giocare ovunque nei ruoli avanzati, sa interpretare bene più cose, ha grande qualità. Lui come altri sono giocatori che in carriera hanno trovato poco spazio, sta crescendo insieme alla squadra. Curiale inizia a stare meglio fisicamente e si vede, ha bisogno di più continuità per stare nella partita per tutti e 90 minuti.

Ha parlato anche l’autore del goal decisivo, Davis Curiale, che ha così commentato la sua prestazione e quella della squadra: “Ci siamo tolti un peso enorme, oggi era una partita molto difficile contro un avversario che stava bene. E’ stata forse la prestazione peggiore a livello di gioco, ma serviva vincere e l’abbiamo fatto. La condizione verrà giocando, ho avuto un problema alla caviglia che mi ha condizionato fin qui. Ho stretto di denti pur non stando bene, non mi tiro mai indietro come persona. Negli ultimi minuti si è avvertita la pressione dei tre punti, a livello mentale sarà uno spartiacque questa partita. La classifica fin qui è stata bugiarda, i prossimi avversari saranno più abbordabili e speriamo di poter fare risultati per portare anche l’ambiente ad essere più caldo. L’intesa con Balde cresce sempre di più, sono contento per lui ma anche per Daga che oggi è stato decisivo. Possiamo toglierci grosse soddisfazioni”