Il CrossFit spiegato da Gaia De Pasquale “disciplina adatta a tutti”


Gaia De Pasquale, atleta milazzese ci spiega la sua passione per il CrossFit, disciplina che ha scoperto all’età di 13 anni quando ha iniziato a praticarla per caso grazie ad amici che già la praticavano.

“Il CrossFit, come spiega la stessa De Pasquale, è l’insieme di più discipline sportive come la pesistica olimpica la ginnastica artistica la corsa il ciclismo il nuoto Il canottaggio e lo sci di fondo, tutti i movimenti hanno uno standard di esecuzione ben preciso e gli allenamenti prevedono modalità diverse scandite dal tempo o dal numero di ripetizioni o dal peso sollevato. E’ uno sport di preparazione ed è adattabile a tutti…sì proprio così è lo sport che si adatta alle esigenze di chi lo pratica…tutti gli esercizi hanno una versione base più tante versioni con minori difficoltà fino a rendere questo sport adatto a tutti dai 6 ai 99 anni”.

“Ovviamente aggiunge – è anche una parte di agonismo che riguarda una fetta piccolissima di persone che lo praticano ed è un po’ come paragonare la Cristiano Ronaldo ai calciatori domenicali…praticano lo stesso sport ma con obiettivi completamente differenti uno cerca la performance l’altro cerca divertimento e salute”.

Dopo essersi piazzata lo scorso 30 giugno al quarto posto ai “French Throwdown” andati di scena a Parigi, ha ottenuto il primo posto ai Lift&drop di Torino, una gara ibrida di CrossFit e Weightlifting.

“A Torino – racconta – si accedeva tramite qualifiche online che già avevano stilato una classifica quindi sapevo di avere buone possibilità di vittoria …  poi il live è sempre suggestivo e non si sa mai cosa può succedere ma ho dato il meglio di me ed è arrivata la vittoria”.

Prossimo appuntamento è fissato per il 15 maggio a Roma per le finali nazionali juniores di pesistica Olimpica dove la stessa atleta spera di dare il massimo e puntare all’argento.