Calcio a 5 – LA PGS Luce perde il derby contro il Mortellito tra sfortuna e poca mira

Weekend sfortunato per la Pgs Luce Messina, sconfitta sia con la prima squadra che con l’Under 19. Nella 3^ giornata del campionato di serie B, i biancazzurri allenati da Sergio Carnazza, reduci da due successi, vengono superati per 4-1, sul parquet del “PalaMili”, dal Mortellito. Un risultato che non rende l’idea corretta dell’andamento del match per via delle numerose occasioni fallite da Bucca e compagni, che hanno colpito pure due pali.

Pgs Luce in vantaggio al 3’ con Alvarito, che finalizza l’assist di Giuseppe Coppolino. Pochi minuti dopo, viene espulso Benny Costanzo e, in superiorità numerica, il quintetto barcellonese ristabilisce la parità con il gol di Giordano. Al 9’ Parri tutto solo centralmente calcia incredibilmente a lato. Sul ribaltamento di fronte, provvidenziale salvataggio di Giuseppe Bruno nei pressi della linea. Spettacolare azione di Molina sulla sinistra (14’), tiro ad incrociare e pallone che centra il “legno” lontano. Nel finale di tempo, Morel, il migliore in campo, si esalta sulla staffilata di Bruno.

In avvio di ripresa, bolide in diagonale sul fondo di Parri. Preciso è, invece, il tocco ravvicinato dell’argentino Bertirossi, che opera il sorpasso (1-2). Rabbiosa la reazione della formazione di casa, ma la sfera sembra proprio non voler entrare nella porta avversaria. La girata di Alvarito trova la pronta opposizione del solito Morel, bravo pure il suo “collega” Simone Fiumara nell’evitare la beffa su un tiro deviato. Al 5’ Parri conclude di forza, cogliendo un altro palo. Poi va vicino al bersaglio Alvarito. Nel momento migliore della Pgs Luce, Gennaro sigla il 3-1 con un rasoterra non imparabile. Pericolosi ancora Bruno e Alvarito, sui cui tentativi si oppone sempre il portiere. A questo punto, Carnazza adotta la rischiosa tattica del “portiere di movimento”, ma è castigato da Giordano, che chiude i conti da lontano.

L’epilogo punisce oltre i propri demeriti la compagine del presidente Fabrizio Caratozzolo, che esaminerà, comunque, in settimana i motivi della battuta d’arresto.  Una discreta prestazione non è bastata all’Under 19 per uscire indenne dal campo del Catanzaro, che si è imposto per 3-1 nel secondo turno del campionato nazionale di categoria. La realizzazione peloritana è stata siglata da Corrieri.