BASKET- FORTITUDO – Il Ds Merrino:” Benvenuti nel nostro pianeta”

GIUSEPPE MERRINO,  DIRETTORE SPORTIVO  E ” fra le anime pulsanti e sempre attive della Fortitudo basket Messina che ha iniziato il campionato di Serie C GOLD col piglio delle grandi squadre”. Il direttore ci ha tracciato il percorso seguito nel tempo per la creazione di questa bella realtà cestistica messinese guidata in panchina da Coach Claudio Cavalieri,  ex atleta a livello nazionale e beniamino dei supporters dello Stretto dai tempi dell’esperienza col Messina basket in serie A. Così parlo, in esclusiva per sportmenews Giuseppe Merrino:

“Siamo indubbiamente orgogliosi ed entusiasti dei risultati ottenuti, esordisce Merrino   sia dalla prima squadra guidata da coach Cavalieri, che dalle squadre giovanili che come noto da quest’anno sono allenate da coach Stefano Marisi, che per noi sono ugualmente importanti. Inoltre continua a pieno ritmo la crescita del settore minibasket guidato da Fabio Marinaro, Davide Diodati e Chiara Mento al quale da questa stagione si è affiancato anche il progetto in rosa delle “Fortitudo Pink” per le nostre piccole atlete.

Il bilancio è dunque assolutamente positivo nonostante le difficoltà incontrate nella gestione di alcune situazioni extra cestistiche che inevitabilmente fanno parte della crescita di una società giovane come la nostra, ma che ha già le idee chiare sui valori e gli insegnamenti che vuole trasmettere ai propri tesserati.

Per quanto riguarda Sarunas Kavaliauskas e Ronalds Dizgalvis ci siamo trovati a dover fare i conti con delle situazioni familiari e personali che nulla hanno a che vedere con la pallacanestro e che hanno portato i due ragazzi a voler rientrare nelle rispettive Patrie.

Ad entrambi facciamo i migliori auguri per il loro futuro, sia sportivo che personale, e ringraziamo pubblicamente il loro procuratore, Vincenzo di Biaso per averci aiutato nella gestione ottimale di queste situazioni e per averci consentito di collaborare con la società di Canicattì per portare in nero verde Elliot Caldwell In tempi record.

Meritano invece un discorso a parte le situazioni relative ad Andrea Bianchi e Fabio Fazzari che invece rappresentano una delusione per me in particolare dal punto di vista personale, ancorché sportivo. Entrambi hanno preferito in poche settimane l’uno dall’altro abbandonare un gruppo che si stava formando, di fronte alle prime difficoltà, senza dare il giusto peso a quella che dovrebbe essere l’unità di intenti di uno spogliatoio e lo spirito di sacrificio nel lavoro di un atleta. Per Noi entrambi rimangono a tutti gli effetti due tesserati della Fortitudo, nonostante la loro scelta di non far più parte di questo gruppo meraviglioso, che giorno dopo giorno si va formando.

Inoltre mi dispiace dover registrare il totale disinteresse da parte dell’Amministrazione Comunale per l’impianto che ci ospita e del quale ci curiamo ogni giorno come fosse nostro, il PalaRussello, che è l’unico sul quale in questi anni non è mai stato effettuato nessun intervento di manutenzione, né risultano programmati nel prossimo futuro.

Escludendo queste situazioni particolari, ritengo che i risultati che stiamo ottenendo stiano superando le nostre più rosee aspettative e per questo i complimenti vanno in egual misura ai già menzionati Coach ed a tutti i giocatori a partire da Capitan Bellomo ed a seguire tutti gli altri, nessuno escluso. Sono particolarmente orgoglioso di aver “vinto” la scommessa Magarinos, che per la prima volta si affaccia a questi livelli, dimostrando di essere sempre stato finora sottovalutato. Ma ovviamente il nostro fiore all’occhiello rimangono tutti i nostri “under” che ogni giorno crescono a vista d’occhio. Simone Cavalieri, Matteo Mollica, Rosario Giovani, Simone Giannullo e Louis Michel Yeyap sono contemporaneamente punti fermi della prima squadra e dell’Under 20, ed alle loro spalle Ottoborgo, Terzi, Mento e Molonia ci danno ampie garanzie per il futuro.

Non ci poniamo limiti nei nostri obiettivi, crediamo nel lavoro quotidiano che i nostri ragazzi svolgono coi coach e col Prof. Giuseppe Longo, Professionista esemplare che cura ogni dettaglio. Siamo certi, conclude il Ds, che questi ragazzi continueranno a divertirsi e stupire chi ancora li conosce poco.