Il Città di Messina “riapre” il Celeste tra emozione e messinesità


Il Città di Messina “riapre” il Celeste tra emozione e messinesità

E’ stata una giornata di festa quella che ha contraddistinto i colori del Città di Messina.

La “presa” ufficiale dello storico “Giovanni Celeste” è stata seguita da un folto pubblico composto da curiosi ed addetti ai lavori che dopo un periodo di buio per l’impianto di Via Oreto, hanno potuto riscoprire la tradizione del calcio cittadino nel tempio dello sport messinese.

I lavori di riqualificazione da parte della SSD Città di Messina procedono nonostante le più che precarie condizioni in cui la Società peloritana ha preso in carico l’impianto, convinta possa essere il passaggio fondamentale per i progetti che contraddistingueranno il futuro.

La prima parte della mattinata è stata caratterizzata delle foto societarie stagionali, un primo passo fortemente voluto dalla Proprietà all’interno del Celeste.

Nella seconda parte la conferenza stampa che ha visto gli interventi del Presidente Maurizio Lo Re, del Direttore Generale Giovanni Cardullo e dell’Assessore allo Sport Giuseppe Scattareggia.

E’ lo stesso Presidente ad aver aperto i lavori della conferenza, definendosi “molto emozionato” per l’atteso passaggio al “Giovanni Celeste” e sottolineando il gravoso impegno preso in carico dalla Società pronta al restauro dell’impianto. L’auspicio, come dichiarato da Lo Re, è di poter disputare le ultime cinque gare casalinghe nello storico stadio cittadino ma sopratutto di poterne usufruire nel lungo periodo per riportarlo ai lustri del passato.

Ipsaro, Scattareggia, Lo Re, Cardullo

Il Presidente ha ribadito inoltre la volontà di riconsegnare la stanza “Ciccio Currò” alla cittadinanza, rendendola fruibile alle visite, adibendola a “museo” del calcio messinese.

A seguito l’intervento dell’Assessore Scattareggia, dimostratosi sensibile alle tematiche messe sul tavolo dalla Società e garantendo che le richieste verranno filtrate al Sindaco Cateno De Luca, assente per motivi istituzionali. L’Assessore ha voluto complimentarsi con la Proprietà per i primi lavori effettuati dalla presa in carico dell’impianto.

La chiusura della conferenza è stata dedicata alla sessione di mercato invernale e, prendendo parola, il Direttore Generale Giovanni Cardullo ha presentato ufficialmente alla stampa i calciatori Paolo Argomenti e Andrea Santoro. 

Entrambi aggregati da due settimane col gruppo giallorosso a disposizione di Giuseppe Furnari, gli attaccanti rispettivamente classe 98’ e 00’ saranno i rinforzi del reparto offensivo.
Argomenti, svincolato, firma per il Città di Messina a titolo definitivo, mentre Santoro, attualmente di proprietà del Calcio Catania arriva in prestito e potrà legarsi al sodalizio giallorosso a partire dal 2 Gennaio, con l’apertura della finestra di mercato dedicata al calcio professionistico.